Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – In Puglia nel 2014 i furti denunciati a danno dei negozi sono stati oltre 4mila con un incremento del 22 per cento rispetto al 2011. A Bari l’incremento è stato del 25 per cento. Caso a parte le rapine ai danni degli uffici postali aumentati del 67 per cento. E’ boom dei furti nei negozi, dunque, con i ladri che razziano negozi e laboratori artigiani, che restano in gran parte impuniti: solo il 23 per cento di loro è stato arrestato negli ultimi dieci anni. Quello della sicurezza nel settore commerciale, rimane il problema più diffuso e sentito, e interessa tutte le categorie. È quanto emerge da un’indagine di Confesercenti sul tema sicurezza per le PMI del commercio, basata sui dati Istat relativi alle denunce delle forze di polizia all’autorità giudiziaria e sui risultati di un questionario sottoposto agli imprenditori sul tema sicurezza.\r\nBenny Campobasso, presidente della Confesercenti Metropolitana, aggiunge: “Bisogna garantire un maggior controllo del territorio, aumentando le risorse per il potenziamento delle forze dell’ordine; occorre correggere il sistema giudiziario colpendo con maggiore severità chi è delinquente abituale, assicurare tempi certi per la giustizia e l’effettività della pena”.\r\nL’aumento dell’attività criminale a danno dei negozi ha portato ad un netto peggioramento della sicurezza percepita. Quasi un commerciante su tre ritiene che la sua impresa negli ultimi dodici mesi sia stata più esposta ai rischi legati alla criminalità rispetto al 2014, mentre solo 1 su 10 si sente più al sicuro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui