Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it
\r\n

La rassegna “Fuori Museo” torna mercoledì 3 agosto con un grande classico nazionale: sul palco allestito in in Piazza Duomo a Trani ci sarà Renzo Arbore con l’Orchestra Italiana, la formazione che da venticinque anni rappresenta la tradizione sonora dello stivale in tutto il mondo.

\r\n

\r\n

\r\n

Renzo Arbore è a tutti gli effetti il vate della musica nazionale italiana, ambasciatore del tricolore a livello planetario nonché icona radiofonica e televisiva per milioni di spettatori. Per risalire agli albori dell’amore di Arbore per il jazz, e per il clarinetto in particolare, bisogna partire da quando, trasferitosi dalla città di Foggia che gli ha dato i natali, giunse a Napoli e frequentò il quartiere americano. Una passione infinita, assieme a molte altre. Ma non è un caso che Renzo si definisca ancora oggi, dopo una lunga carriera costellata di successi radiofonici, televisivi e cinematografici, “semplicemente” un clarinettista jazz. Sull’onda di 800.000 copie di dischi venduti della hit “Ma la notte” (celebre sigla televisiva dell’omonima trasmissione TV), a cui segue a ruota l’Album “Meglio dal vivo che dal morto” che vende 500.000 copie, nel 1986 “Il Clarinetto” diventa una canzone, facente parte del suo secondo album da cantautore (“Prima che sia troppo tardi”, che segue “Ora o mai più, ovvero cantautore da grande”, col quale esordì nel 1981). Parte poi la sfida di portare musica di qualità in televisione e nasce “D.O.C.”, striscia quotidiana condotta da Gegè Telesforo e Monica Nannini, con ospiti rigorosamente dal vivo. Un anno dopo trasforma il programma in un club notturno dove jazz, soul e la musica di qualità in generale sono assolute protagoniste in uno swing televisivo collocato nella sua fascia oraria preferita.

\r\n

Tra un successo televisivo e l’altro prende il largo la carriera musicale e i successi internazionali: nel 1991 fonda l’Orchestra Italiana con quindici grandi solisti per valorizzare la canzone napoletana classica restituendo dignità, tra l’altro, al mandolino. Già Presidente di “Umbria Jazz”, nel 2002 fonda una nuova band: “Renzo Arbore e i suoi Swing Maniacs”. Il primo album (“Tonite! Renzo Swing”) vince il “Disco di Platino”.

\r\n

\r\n

\r\n

 

\r\n

Fuori Museo – Eventi d’estate in Piazza Duomo” è una manifestazione organizzata dalla Fondazione SECA, con la direzione artistica di Gerardo Russo e il sostegno di Regione PugliaComune di Trani e Provincia BATL’obiettivo è quello di far ritornare la città di Trani e l’intero territorio un punto di riferimento culturale e turistico, adottando una politica di prezzi dei biglietti contenuti che garantiranno l’ingresso a tutte le fasce di pubblico con biglietti dai costi popolari e quattro concerti a ingresso libero. I biglietti sono già disponibili online sul sito www.bookingshow.it o presso i rivenditori dello stesso circuito, nonché presso il Polo Museale di Trani (info: 391.162.20.39).

\r\n

\r\n

\r\n

La rassegna proseguirà il 6 agosto col concerto di Malika Ayane (ingresso a pagamento), mentre il 12 agosto sarà la volta del teatro con “Sud”, spettacolo dell’attore e regista Sergio Rubini (ingresso a pagamento).

\r\n

 

\r\n

Il 21 agosto ritorna protagonista l’orchestra “Suoni del sud“, con la voce del soprano Veronica Granatiero, che interpreterà un tributo a una delle più belle voci della musica italiano e non: Mina (ingresso libero). Il 2 settembre (piazzale del Monastero di Colonna), dj set dal sapore internazionale con Skin, mitica voce degli Skunk Anansie (ingresso a pagamento). Infine, il 4 settembre, l’ultimo spettacolo della rassegna, con Matteo Borghi e la sua band, in programma nella zona del porto (ingresso libero).

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui