Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

BARI – Pugno duro di vigili urbani, Amiu e Comune nei confronti di chi sporca. In una settimana, dal 13 al 19 agosto, sono state elevate ben 50 multe, nonostante la città sia quasi deserta per via delle ferie estive e oggi 8 ristoratori sono stati multati. Il sindaco Antonio Decaro aveva chiesto maggiori controlli e un monitoraggio più attento delle vie di Bari per scovare chi abbandona i rifiuti per strada.

\r\n

Delle 50 multe, 30 sono state comminate ai cittadini che hanno gettato l’immondizia fuori dall’orario consentito (sanzione da 100 euro); 6 per il conferimento dell’immondizia nei giorni festivi (50 euro), 11 per mancata differenziata (100 euro), 3 per mancata raccolta delle deiezioni dei propri cani (300 euro). Complessivamente le 50 multe hanno portato nelle casse del Comune 5.300 euro, somma che verrà utilizzata per le campagne di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata e sulla corretta gestione  dei rifiuti.

\r\n

Infine, proprio stamattina gli ispettori dell’Amiu hanno sanzionato otto ristoratori, due di San Giorgio e sei di Bari Vecchia. I primi due avevano gettato i rifiuti prodotti fuori dall’orario consentito e non avevano differenziato; mentre sul lungomare Imperatore Augusto gli ispettori dell’Amiu hanno trovato 20 bustoni neri pieni di rifiuti. Sono scattati gli accertamenti e grazie ad alcuni elementi identificativi i vigili sono riusciti a scovare i ristoratori responsabili.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui