Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

I consiglieri regionali del Movimento 5Stelle donano 217mila euro agli ospedali pugliesi e ai piccoli pazienti dei reparti pediatrici, ma scoppia un caso “diplomatico” con il presidente della Regione, Michele Emiliano. Il “restitution day” del M5S, cerimonia organizzata oggi dai grillini nell’ospedale San Paolo di Bari per presentare il primo di una serie di interventi che verranno realizzati con i fondi ricavati dal taglio degli stipendi degli 8 consiglieri regionali (Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Mario Conca, Cristian Casili, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia, Antonio Trevisi e della ex consigliera Viviana Guarini)  nei primi 5 mesi di mandato, si trasforma in campo da battaglia politica.

\r\n

Il caso scoppia ieri sera, quando Emiliano a sorpresa annuncia l’intenzione di partecipare all’iniziativa. A stretto giro di mail, sempre nella tarda serata di ieri, i 5Stelle replicano sostenendo “la non opportunità di altre presenze politiche” e chiedendo al governatore di “rispettare il nostro lavoro e la volontà del nostro gruppo politico”. Emiliano però stamattina decide per una via di mezzo e gioca di anticipo: arriva due ore prima in ospedale rispetto all’orario della conferenza stampa del M5S e incontra giornalisti e medici: “Tutto bene, davvero nessuna polemica – dice – sono venuto qui solo per esprimere la gratitudine di tutta la Puglia nei confronti di persone che hanno fatto della beneficenza verso i bambini che per noi sono importantissimi. Mi auguro che loro concedano a tutti di poter fare la stessa cosa. Sono venuto qui per ringraziarli perché hanno fatto una cosa nobilissima, che io ho molto apprezzato, al punto che volevo partecipare ed avevo chiesto sin da luglio di poter versare la mia quota”.

\r\n

Ad Emiliano ha risposto la consigliera regionale grillina Antonella Laricchia che si è detta dispiaciuta del fatto che il governatore “abbia scelto di fare queste apparizioni piuttosto che tagliarsi lo stipendio come abbiamo fatto noi, contribuendo così concretamente con tutta la sua maggioranza”.

\r\n

Le strutture sanitarie pugliesi che riceveranno le donazioni sono 17, oltre all’ospedale “San Paolo” di Bari, alla Asl del capoluogo verranno donati due videolaringoscopi per neonati, nella provincia di Foggia tre sale cinema saranno installate nelle seguenti strutture:ospedale “Riuniti” di Foggia, ospedale “Tatarella” di Cerignola e ospedaleMasselli di San Severo al quale sarà donato anche un gastroscopio pediatrico; nella provincia Bat verranno fatte installazioni nella pediatria dell’ospedale “Dimiccoli” di Barletta e in quella del “Bonomo” di Andria; nella provincia di Brindisi riceveranno donazioni l’ospedale Perrino di Brindisi e quello i Francavilla Fontana mentre nella provincia di Taranto le strutture beneficiarie saranno l’ospedale Santissima Annunziata di Taranto e l’Occidentale di Castellaneta; in ultimo, nella provincia di Lecce, i cinquestelle forniranno apparecchiature agli ospedali di Lecce, Galatina, Copertino, Casaranoe sale cinema nei reparti pediatrici delle strutture ospedaliere di Scorrano, Gallipoli e Tricase.

\r\n

“Ci auguriamo – proseguono i 5Stelle – con questo piccolo gesto concreto di aver dimostrato sincera vicinanza ai cittadini in difficoltà e ci auguriamo sinceramente che possa servire a spronare il presidente Emiliano e i nostri colleghi: se in otto abbiamo accumulato una cifra così importante, immaginiamoci cosa potremmo fare se anche la giunta e i consiglieri degli altri partiti destinassero una parte del loro stipendio ai pugliesi.

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui