Cabtutela.it

Stop alla musica all’esterno ad eccezione delle manifestazioni autorizzate. Divieto di vendere bevande in bottiglie di vetro e di abbandonare rifiuti. Il sindaco Antonio Decaro ha firmato questa mattina l’ordinanza in vista delle festività natalizie e di fine d’anno.\r\n\r\nIl provvedimento\r\n\r\nDalle 12 alle  24 dei giorni 24 e 30 dicembre e dalle 12 del giorno 31 dicembre alle 3 del primo gennaio 2017, in tutto il territorio comunale sarà vietato:\r\n

    \r\n

  • Diffondere  musica  all’esterno  e  negli  spazi  antistanti  gli  esercizi  pubblici,  con l’esclusione delle manifestazioni autorizzate (l’evento Street music fest in corso Vittorio Emanuele previsto per domani pomeriggio è salvo. La musica potrà essere diffusa solo dai tre palchi e non all’interno o all’esterno dei locali e  al di fuori della manifestazione autorizzata). In caso di mancato rispetto dell’ordinanza, si rischia la chiusura per cinque giorni dell’attività.
  • \r\n

  • Somministrare bevande per asporto in bottiglie e/o contenitori in vetro
  • \r\n

  • Svolgere attività commerciale di vendita e somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura su area pubblica in forma itinerante, se non autorizzata
  • \r\n

  • Abbandonare qualsiasi tipo di rifiuto su aree pubbliche
  • \r\n

  • Appiccare fuochi di qualsiasi genere e a qualsiasi scopo
  • \r\n

  • Compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei suddetti luoghi
  • \r\n

\r\nNelle prossime ore arriverà un’ulteriore ordinanza che vieterà la vendita e l’uso dei botti per Capodanno e per la Vigilia.\r\n\r\nLa polizia municipale intensificherà i controlli nelle prossime ore proprio per fare rispettare il provvedimento del sindaco. L’ordinanza segue quella dello scorso anno che Decaro predispose per evitare che si ripetesse quanto accaduto il 24 dicembre del 2014 con il pestaggio di un ragazzo di Putignano in corso Vittorio Emanuele.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui