Bari, appalti e mazzette: “A Lupelli soldi, buoni carburante e un orologio da 20mila euro” (VIDEO)

Questa l'accusa rivolta al direttore generale di Arca Puglia, finito agli arresti domiciliari nell'ambito di indagini su un presunto giro di tangenti per diversi appalti, anche relativi alle case popolari


Un orologio da ventimila euro, buoni carburante elettronici da 50 e 100 euro, denaro in contante e altri benefici. E’ quanto avrebbe ricevuto l’avvocato Sabino Lupelli, direttore generale di Arca Puglia, posto agli arresti domiciliari nell’ambito di indagini su un presunto giro di tangenti per diversi appalti, anche relativi alle case popolari. Autori dei doni gli imprenditori Dante Mazzitelli, Antonio Lecce e Massimo Manchisi, che avrebbero beneficiato di favori nell’ambito di distinte gare d’appalto.

Lupelli è accusato di aver ricevuto un orologio da polso da 20mila euro da Dante Mazzitelli, amministratore di fatto e socio di Orfeo Mazzitelli srl, impresa aggiudicataria della gara d’appalto indetta da Arca Puglia Centrale, per i lavori di costruzione di tre fabbricati per 42 alloggi di edilizia residenziale pubblica a Bari-Carbonara. La donazione sarebbe avvenuta il 7 febbraio 2017 nell’ufficio di Lupelli nella sede Arca, dopo che questi – in qualità di commissario straordinario di Arca Puglia Centrale – aveva emesso una serie di delibere di approvazione di varianti in corso d’opera in favore dell’impresa gestita di Mazzitelli. Dopo la consegna, inoltre, Lupelli avrebbe favorito Mazzitelli rilasciando tempestivamente il visto di legittimità necessario e propedeutico alla liquidazione in favore dell’ impresa della rata “a saldo” dell’ importo di 90.200,32 euro, più Iva.

Il 2 marzo scorso Lupelli avrebbe inoltre ricevuto illecitamente numerosi “buoni elettronici” per l’erogazione di carburante, da 50 e 100 euro, e una somma non precisata di denaro contante, da Antonio Lecce, amministratore e legale rappresentante di Aedes Aurora srl, impresa aggiudicataria della procedura di appalto indetta da Arca Puglia per i lavori di costruzione nel quartiere “Mungivacca” di due fabbricati per cento alloggi di edilizia residenziale pubblica, da destinare a studenti dell’ Università e del Politecnico di Bari. In cambio, Lupelli avrebbe apposto il visto di legittimità al progetto presentato in variante dall’ impresa, propedeutico all’emissione del decreto 22 marzo 2017 dell’amministratore unico dell’ ente, approvando così il progetto di riqualificazione energetica presentato da Aedes Aurora srl nell’ ambito della “Segnalazione Certificata di Inizio Attività Anticendio” del 18 ottobre 2016, privo della preventiva valutazione del Comando dei Vigili del Fuoco sulla conformità del progetto alla normativa di prevenzione incendi.

Successivamente, il 14 aprile e il 15 giugno, Lupelli avrebbe ricevuto due buste contenenti denaro e non solo, per favorire Massimo Manchisi e le sue imprese CaMa Costruzioni srl e Caementarius srl, aggiudicatarie di procedure di appalto indette da Arca Pugliaa Centrale per i lavori di costruzione e ristrutturazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica nei quartieri Sant’Anna, San Girolamo e Madonnella, a Bari. Successivamente, Lupelli avrebbe impartito direttive e assunto determinazioni per la nomina dei componenti della commissione incaricata di esprimersi sulle “riserve” in aumento formulate dall’impresa CaMa Costruzioni per 3.340.713 euro, apposto il visto di regolarità tecnica ed amministrativa propedeutico all’ emissione di decreti in favore di CaMa Costruzioni e delle imprese consorziate ConsItal-Caementarius srl, determinato personale dipendente di Arca Puglia Centrale a procedere all’affidamento diretto alle imprese consorziate ConsItal-Caementarius srl,, aggiudicatarie di appalto nel quartiere “San Girolamo” per 103 alloggi di edilizia residenziale pubblica, di nuove opere e lavorazioni aggiuntive per un importo complessivo di 880.687,82 euro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here