Cabtutela.it

Nasce Apulia Film House, la casa del cinema e dell’audiovisivo targata Apulia Film Commissione e Regione Puglia, con sede nell’ex Palazzo del Mezzogiorno all’interno della Fiera del Levante di Bari. Oggi il taglio del nastro di quello che si candida ad essere un museo che racconta la storia del cinema e insieme un hub per l’industria dell’audiovisivo, pronto a diventare punto di riferimento per imprese e professionisti del settore e case di produzione internazionali.
L’allestimento della parte museale, al piano terra, che sarà aperta a visite guidate soprattutto destinate alle scuole, è stato curato dalla factory Makinarium di Leonardo Cruciano, e ospita alcune delle opere più imponenti dei film di Matteo Garrone, tra cui parte della scenografia “La grotta della Pipistrella” e “Il drago marino” del film del 2015 “Tale of Tales”. C’è poi una sala con una piccola zona di proiezione oscurabile, manifesti e locandine dei film della Mediateca regionale pugliese, teche e tavoli espositivi di scenografie e produzioni internazionali girate in Puglia, e un’altra sala che ospita il “Polo del digitale” con desk e postazioni lavoro per post-produzione, gaming, effetti speciali e animazione.
Al piano superiore ci sono gli uffici e un laboratorio, chiamato Limbo, destinato a post-produzione, nuove tecnologie e virtual effect, oltre ad un’altra sala proiezioni da 60 posti.
All’esterno, poi, c’è un’arena per proiezioni e spettacoli estivi dove, ad accogliere i visitatori, c’è la “Bocca di Pescecane” realizzata per il Pinocchio di Garrone.

“Da oggi il cinema pugliese ha una nuova casa: Apulia Film House”. Sono le parole del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenuto alla presentazione della nuova struttura. “In questi anni abbiamo mostrato al mondo, attraverso il cinema, le bellezze della nostra regione e abbiamo coltivato talenti e professioni. Oggi facciamo un importante passo in avanti con l’apertura di questo luogo prestigioso a cui non manca niente dal punto di vista delle attrezzature, delle tecnologie e degli spazi. Questo era il Palazzo del Mezzogiorno che, grazie all’impegno della Regione Puglia e di Apulia Film Commission, abbiamo ristrutturato dotandolo di un allestimento importante. Sono felice che questo spazio venga restituito alla piena fruibilità con una nuova funzione che parla di cultura, di creatività, di Puglia e di nuovi traguardi”.

Per Simonetta Dellomonaco, presidente di Apulia Film Commission, AFH diventa il luogo in cui il cinema identifica la propria dimora. “Un museo dinamico e produttivo, uno spazio dedicato ad accogliere eventi, proiezioni, convegni, un polo dell’immagine e del digitale dedicato alle nuove tecnologie, un centro di consultazione e ricerca legato anche al filone industry –commenta Dellomonaco-.  In sostanza, un luogo ad elevatissimo potenziale per poter dire cos’è oggi e cosa sarà domani il mondo cine-audiovisivo a partire dalla Puglia. Tutto targato Apulia Film Commission. Nel nostro percorso progettuale però abbiamo anche coinvolto partner importanti e continueremo ad ampliare il parterre sul piano internazionale. Apulia Film House parte con una visione chiara e con un palinsesto di attività e nuovi progetti di grande risalto. É con grande orgoglio che posso affermare che si tratta di un ulteriore importante traguardo per la Puglia del Cinema”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui