Cabtutela.it

Oggi bollino giallo con temperature percepite fino a 35 gradi, ma per domani a Bari si aspetta un sabato da bollino arancione con temperature fino anche a 37 gradi. Lo prevede il bollettino diramato dal Ministero della Salute che annuncia appunto per domani una giornata di livello arancione per quanto riguarda le ondate di calore, per domenica bollino giallo.

Ma cosa significa bollino arancione? Il livello 2 indica condizioni meteorologiche che possono rappresentare un rischio per la salute, in particolare per bambini e anziani. Il Ministero invita ad evitare l’esposizione diretta al sole tra le 11 e le 18 per le categorie più deboli,  evitare le zone particolarmente trafficate, ma anche i parchi e le aree verdi, dove si registrano alti valori di ozono, in particolare per i bambini molti piccoli, gli anziani, le persone con asma e altre malattie respiratorie, le persone non autosufficienti o convalescenti; trascorrere le ore più calde della giornata nella stanza più fresca della casa, bagnandosi spesso con acqua fresca; indossare indumenti chiari, leggeri in fibre naturali (es. cotone, lino), riparandosi la testa con un cappello leggero di colore chiaro e usando occhiali da sole; bere molti liquidi,  moderando l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, tè e caffè. Evitare, inoltre, bevande troppo fredde e bevande alcoliche. Se l’auto non è climatizzata meglio evitare di mettersi in viaggio nelle ore più calde della giornata (ore 11.00-18.00).

Quattordici invece domani le città da bollino rosso: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Verona e Viterbo.

Gli interventi a Bari del Comune per gli anziani

Nell’ambito del programma Serenitanziani, dall’ 1 al 31 luglio sono state registrate 158 chiamate al Telefono amico, il numero verde gratuito 800 063 538 che consente di ricevere ascolto e supporto nei momenti di bisogno. 1.332, invece, sono state le telefonate agli operatori del servizio Sorveglianza attiva, che assicura monitoraggio telefonico e domiciliare agli anziani segnalati dai servizi sociali territoriali, dai Municipi e dal P.I.S.. 105 telefonate, infine, sono state indirizzate al servizio di consulenza psicologica.

Sono 18 gli interventi effettuati nello stesso periodo dal Pony della solidarietà, con la consegna a domicilio di beni di prima necessità, viveri e medicinali in favore di anziani ultrasettantacinquenni soli e in condizioni di salute precaria, e 67 gli interventi di assistenza domiciliare. Quanto al P.I.S. – Pronto Intervento Sociale, che raccoglie e intercetta, 24 ore su 24, le situazioni di bisogno più urgenti su tutto il territorio cittadino, il servizio ha registrato 165 segnalazioni complessive, con 15 interventi in loco e 50 interventi in reperibilità, prevalentemente in favore di persone senza dimora.

Nel mese di luglio il servizio itinerante dell’Unità di strada comunale “Care for People”, attivo in orari serali e notturni ha effettuato, invece, 257 prestazioni complessive tra accessi spontanei, segnalazioni e interventi in loco.

All’attività di “Care for people” si è aggiunta quella della Croce Rossa Italiana– Sezione di Bari, che dal 4 al 27 luglio ha svolto sul territorio cittadino otto servizi di Unità di Strada, ognuno con 4 tra volontari e infermieri, effettuando complessivamente 219 interventi e contattando ogni sera una media di 27 persone in condizioni di forte disagio e senza dimora.

Dal 1 al 31 luglio, ancora, sono state 7.834 le prestazioni complessive erogate dal centro comunale diurno “Area 51”, con 5.769 pasti distribuiti tra pranzo e cena, 236 accessi per docce e servizi igienici, 269 per deposito di bagagli, 18 per distribuzione indumenti, e 1.175 interventi di segretariato sociale e orientamento, oltre a 285 contatti per ricarica dispositivi digitali e 82 interventi di altre tipologie.

Nel mese di luglio, infine, il Centro antiviolenza comunale ha intercettato 13 donne in difficoltà con 7 prese in carico, 1 inserimento in casa rifugio a seguito di pronto intervento, 3 invii ad altro CAV (in quanto le donne in questione erano residenti in altri Comuni) e 2 richieste di informazioni e orientamento. A questo link è disponibile il Piano operativo a contrasto delle ondate di calore e a tutela degli anziani e delle persone fragili attivo fino al prossimo 15 settembre.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui