Cabtutela.it

Dopo un anno di cantiere, rallentato dal lockdown Covid, è stato inaugurato questa mattina lo skate park sotto il ponte Adriatico con a poca distanza sotto la campata anche due campi da pallacanestro 3 contro 3. Nel cuore del quartiere Libertà ci sarà spazio per gli amanti delle tavole da skate, rollerblade e monopattini per compiere evoluzioni e trick.

“E’ lo skate park in cemento al coperto più grande d’Italia – commenta l’assessore Pietro Petruzelli – noi speriamo che decidano di scaricare le proprie energie in compagnia e all’insegna dello sport”. “Finalmente Bari si sta allineando alle città europee, ci mancava, struttura unica per tutta la nostra regione”, racconta uno dei responsabili del negozio specializzato Impact. “E’ un’opera fantastica fatta bene, sarà il fulcro di piccoli campioni”, conclude l’istruttore Fabiano Lauciello.

Il cantiere da 170mila euro ha ripreso le attività a pieno regime dopo il lockdown Covid, e in circa 12 mesi ha concluso l’opera al quartiere Libertà. Si tratta di uno skatepark di genere “street” per la pratica amatoriale con rampe in elevazione (bank ramp, bank con sub box, fun box, quarter pipe, microquarter e minirampe) munite di ringhiere, guide di protezione sugli spigoli e rinforzi delle strutture in acciaio zincato, a garanzia di configurazioni il più possibile performanti per quanti amano questa disciplina.

La restante parte del playground ospiterà due mezzi campi da basket per il “3 contro 3” i cui due canestri, posizionati spalla a spalla, vengono collegati ai piloni del ponte. L’intervento sarà completato da una recinzione di protezione e da panchine per la sosta. La campata del ponte consentirà lo svolgimento delle attività sportive anche in caso di pioggia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui