Cabtutela.it
PUBBLICITÀ ELETTORALE
micheleemiliano.it
legapugliaonline.it

Si è svolta questa mattina, nella sede della Prefettura di Bari, la riunione indetta dal presidente della Regione, Michele Emiliano, con tutti i prefetti della Puglia e a tutte le autorità di sicurezza. Al centro del briefing la gestione dei controlli finalizzati al rispetto delle regole di prevenzione della diffusione del Covid-19.

«I controlli ci sono, sono efficaci ma è necessario intensificarli soprattutto su spiagge libere, movida e in tutti quei luoghi dove non c’è controllo specifico e noi non siamo in condizione di sapere se qualcuno ha la febbre, se ha la tosse e non abbiamo un elenco di chi entra e chi esce», ha dichiarato Emiliano. «Come Regione – ha continuato – abbiamo messo a disposizione di Comuni e forze dell’ordine tutte le risorse, anche economiche, per sostenerli ed esercitare i controlli».

“Ogni giorno leggo i vostri commenti e osservo le immagini che mi mandate, alcune delle quali destano preoccupazione – spiega Emiliano – è bene che voi sappiate che da presidente di Regione non ho il potere di effettuare direttamente questi controlli, solo le autorità di sicurezza possono farlo. Così come non ho il potere di “chiudere” i confini della Regione, come alcuni di voi chiedono, perché in questa materia lo Stato italiano ha competenza esclusiva. I temi di cui parliamo hanno una dimensione nazionale”.

Il presidente della regione ricorda come quella contro il Coronavirus sia una “guerra di lungo periodo”, in cui è necessario adottare regole di prevenzione rigide ma, al contempo, imparare a vivere nelle condizioni più vicine possibili alla normalità, sostenendo in particolare le attività economiche.

“Noi queste regole severe le abbiamo fissate e prevedono sanzioni altrettanto severe per …


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
PUBBLICITÀ ELETTORALE
micheleemiliano.it
legapugliaonline.it
ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui