Bari, il caos provocato dal maltempo sbarca in Parlamento: chiesto lo stato di calamitĂ  naturale

A sollevare dubbi anche sull'effettiva adeguatezza di mezzi e personale per far fronte all'emergenza è il deputato Salvatore Matarrese. "Ho chiesto - scrive in una nota - che vengano introdotte polizze assicurative aggiuntive per gli agricoltori, così da limitare i danni economici"

2895
O
Corso Vittorio Emanuele sotto la neve (foto Nicolangelo Sgaramella)

Arriva in Parlamento la presunta cattiva gestione dell’ondata di maltempo che ha colpito la Puglia negli ultimi giorni, mettendo in ginocchio l’intero territorio. A sollevare il caso con due interrogazioni alla Camera dei deputati è l’onorevole Salvatore Matarrese, dirette al ministero delle Infrastrutture e a quello delle Politiche agricole e forestali.\r\n\r\n”In questi giorni – scrive il deputato in una nota – il gelo ha causato incidenti sulla rete stradale e ha costretto gli enti preposti ad interrompere la viabilitĂ  in piĂą punti costringendo molti centri abitati e tante imprese al completo isolamento e causando danni ingenti alle aziende che non hanno potuto utilizzare le strade per il trasporto delle loro merci su gomma”. Al ministero delle Infrastrutture Matarrese ha quindi chiesto un adeguamento di uomini e mezzi per far fronte alle sempre piĂą numerose emergenze causate dal maltempo sulla rete stradale pugliese.  L’interrogazione sarĂ  discussa giovedì 12 gennaio nella commissione Ambiente della Camera dei deputati.\r\n\r\nAl ministro delle Politiche agricole e forestali è stato richiesto invece lo stato di calamitĂ  naturale per quanto avvenuto in questi giorni. Inoltre il deputato vorrebbe maggiori aiuti economici per gli agricoltori: “Servirebbero – scrive – strumenti complementari agli aiuti di stato, come polizze assicurative agevolate tramite le quali si potrebbero limitare notevolmente i danni economici e per le quali è assicurato un sostegno pubblico fino all’ottanta per cento delle tariffe, garantito da fondi comunitari e nazionali”.

Ti potrebbero interessare...




caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here