La Puglia sbarca a Torino per il Salone internazionale del Libro: 22 case editrici e 200 ospiti

Oltre cinquanta gli appuntamenti della Regione Puglia alla 30esima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (Lingotto Fiere, via Nizza 280, Padiglione 2) in programma fino al 22 maggio

340

Ventidue case editrici, oltre cinquanta appuntamenti, duecento ospiti tra scrittori, editori, giornalisti, attori, professionisti, quattro festival dedicati alla lettura. Sono questi i numeri della Regione Puglia alla 30esima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (Lingotto Fiere, via Nizza 280, Padiglione 2) in programma fino al 22 maggio.

 Da Gianrico Carofiglio a Mario Desiati, Carlo Bruni, Francesco Marocco, Alessio Viola, Nunzia Antonino, Eduardo Kovalivker, Rosa De Feo, Nadia Boccacci, Clara Nubile, Vito Antonio Leuzzi, Raffaele Pellegrino, Danilo Sbrana, Alketa Vako e tanti altri. Un programma intenso che la Regione ha realizzato in collaborazione con i Distretti produttivi regionali Puglia Creativa e Dialogoi, Ape (Associazione degli editori pugliesi) e Presìdi del libro, e che a Torino porterà il sistema culturale pugliese.

“Il tema scelto per questa edizione del Salone del Libro di Torino è Oltre il confine. Un tema intimamente collegato alla nostra Regione, terra di partenza e arrivi, tra Oriente e Occidente, che ci esorta a superare noi stessi, a guardare lontano. Partecipiamo a questo Salone da protagonisti, portando a Torino il nostro patrimonio di autori, editori, storie e ispirazioni legate al mondo della lettura – è il commento di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia -. Dopo il grande successo dello scorso anno, la Puglia è pronta a lasciare il segno anche in questa edizione. Il Salone del Libro è un momento speciale per condividere con un pubblico ampio le nostre energie migliori, per metterle a sistema e aumentare l’attrattivitĂ  di una regione come la Puglia, terra non solo di straordinari scrittori, ma anche luogo ideale da visitare, per chi ama leggere circondato da bellezza e autenticità”.

Tra gli eventi di punta dello spazio Puglia, infatti, la presentazione del Piano regionale (sabato 20, ore 12.30, spazio eventi) e l’anteprima nazionale del Piano Strategico della Cultura della Puglia, “Piiil (Prodotto, IdentitĂ , Innovazione, Impresa, Lavoro) Cultura Puglia” (venerdì 19, ore 12, Spazio eventi) in un dialogo creAttivo del Presidente Emiliano con curatori, artisti, attori del sistema culturale pugliese sui principi e sul metodo di costruzione del Piano.

Tra i festival del settore anche Lectorinfabula,  festival di approfondimento culturale che da dodici anni anima i vicoli i chiostri e le piazze di Conversano.

“I festival culturali – sostiene Filippo Giannuzzi, direttore scientifico della manifestazione – hanno oggi la possibilitĂ  di ricoprire un ruolo importante nel nostro Paese se comprendono però che questo ruolo non si esaurisce con la passerella del personaggio famoso. I festival sono l’anello di congiunzione tra la societĂ  nelle sue varie componenti e la cosiddetta classe dirigente. Per questo – ha concluso – è molto importante fare in modo che l’esperienza del festival sia il risultato di una collaborazione e scambio tra organizzatori, enti pubblici, l’impresa privata, universitĂ  ed agenzie formative, associazioni e semplici cittadini. A distanza di piĂą di duemila anni, l’invenzione rivoluzionaria della democrazia attraverso l’agorĂ  continua a resistere e trova nuove forme di partecipazione civica attraverso i festival culturali”.

In programma anche la partecipazione di altri festival: dal Buck Festival di Foggia, il Festival della Letteratura per ragazzi, a I Dialoghi di Trani che organizzano la lectio magistralis dello scrittore Gianrico Carofiglio (sabato 20 maggio, ore 15, Sala Gialla), a Il Piccolo Festival della Parola di Noci, crossover tra parola e linguaggi artistici, al Festival della Letteratura di Lecce.

 

Ti potrebbero interessare...




caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here