Scempio sul palazzo storico dell’Ateneo di Bari: i muri sono ricoperti da scritte di ogni tipo. Da “Bari Antifascista” in rosso a “Guerra è pace” sul portone di ingresso. Fino a frasi o parole indecifrabili. Uno scempio che lo stesso Ateneo ha cercato più volte di coprire, come si nota, soprattutto sui portoni di ingresso. Ma i vandali sono tornati a deturpare uno degli edifici storici più importanti della città.

Da tempo erano stati annunciati controlli, anche con l’ausilio di telecamere di videosorveglianza, ma per il momento i responsabili non sono ancora stati individuati o fermati.  Ed ecco alcune immagini di come si presentano i muri del palazzo Ateneo:

 

Ribadiamo, stiamo parlando di un edificio storico, che andrebbe tutelato. La cui deturpazione è un reato. Ma per il momento sembra che i vandali possano agire indisturbati, rovinando l’immagine storica dell’Università Aldo Moro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here