lapugliativaccina.regione.puglia.it

Scarsa sicurezza in piazza Moro. Episodi di degrado, di disturbo della quiete pubblica, di aggressioni e risse stanno prendendo i contorni della consuetudine. A riferirlo e ad esserne seriamente preoccupati sono i sindacati dei lavoratori dell’Amtab.

Solo all’inizio del mese di giugno, infatti, i dipendenti della società del trasporto pubblico, avevano chiesto alle istituzioni “un presidio fisso tutto il giorno delle forze dell’ordine al capolinea dei bus in Piazza Moro, in modo tale da creare un deterrente per la gente di malaffare e per tutti coloro i quali hanno scambiato il capolinea dei bus come un luogo dove perpetrare il degrado”.

Ad oggi nulla è stato fatto. E si continua ad assistere a maxi risse in una piazza situata nel cuore della città. Proprio ieri infatti un folto gruppo di persone è stato protagonista di una rissa a colpi di bottigliate.

“Mentre si attende un bus in piazza Moro – spiegano i sindacati – si verificano episodi di degrado e di disturbo della quiete pubblica (quando le cose vanno bene), o di aggressioni e risse (quando le cose vanno peggio). Piazza Moro è diventato il luogo in cui imperversano gruppi di ragazzini, di ubriachi e di gente poco per bene che con urla e schiamazzi, risse e spintoni non fa altro che generare paura tra chi è costretto ad attendere il bus in quella piazza o chi, essendo dipendente Amtab, non può fare a meno di trovarsi lì.

“Una città – continua la nota -che si candida ad essere meta turistica internazionale, non può non prestare la massima attenzione al luogo che più di tutti rappresenta il crocevia degli spostamenti e della mobilità, non può non garantire la sicurezza dei cittadini, dei turisti e dei lavoratori che si trovano in Piazza Moro. Non di rado -continuano i dipendenti Amtab- abbiamo assistito agli sguardi esterrefatti di turisti che, loro malgrado, si sono trovati ad assistere ad episodi di degrado in Piazza Moro e, di sicuro, l’immagine della nostra amata città non ne ha per nulla beneficiato.

“All’Amtab – conclude la nota rimasta per ora senza risposte  in quanto responsabile diretto della sicurezza sul lavoro dei propri dipendenti, si chiede di attivarsi con ogni strumento affinché il capolinea di piazza Moro diventi un luogo sicuro in cui prestare servizio”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui