lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Cresce l’allarme per i furti nei negozi e le aggressioni ai giovani in città. Per questa ragione, giovedì 30 giugno, alle ore 9.30, in Prefettura, anche alla presenza del Procuratore della Repubblica Roberto Rossi, il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dalla prefetta Antonella Bellomo, si riunirà un vertice urgente.

Obiettivo, discutere del fenomeno delle cosiddette “spaccate” che sta nuovamente colpendo gli esercizi commerciali dei quartieri centrali della città e degli episodi di molestie perpetrate nelle aree della movida. Diversi gli episodi che si sono verificati nel corso degli ultimi giorni in città. Tra questi non solo le vetrine rotte – con conseguente furto – di alcuni negozi in centro, ma anche gli episodi di molestie. Ultimo quello verificatosi in via Sparano, vittima una 17enne, abusata da un branco di adolescenti, tutti tra i 12 e i 14 anni, ma non solo. Pochi giorni prima un altro episodio simile, tra le vittime un’altra ragazza, salvata da un branco di ragazzini intenti a molestarla verbalmente e fisicamente, in seguito all’intervento di una pattuglia della Squadra Volante (allertata da alcuni passanti). Ma non è finita qui, tra le vittime anche un turista, aggredito e rapinato in piazza Moro. Un’escalation di casi che non è passata inosservata e sta allertando sempre più le autorità.

“L’impegno della Prefettura, della Magistratura e delle Forze dell’ordine a tutela della sicurezza e per il presidio della città non è mai venuto meno – ha dichiarato Antonio Decaro – e la convocazione di questo Comitato, nel giro di pochi giorni, è l’ennesima dimostrazione del fronte comune  e della sinergia istituzionale nelle azioni di contrasto a questo tipo di reati che incidono fortemente sulla percezione di sicurezza personale e collettiva della città” – ha concluso.

Foto repertorio furto negozio in centro, Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui