GIOVEDì, 20 GIUGNO 2024
73,992 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,992 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Anoressia e bulimia, a Bari è boom tra i 14enni

Ottanta casi dall'inizio del 2023

Pubblicato da: redazione | Dom, 2 Luglio 2023 - 14:43

Sono in aumento in provincia di Bari i casi di anoressia e bulimia, in particolare i disturbi collegati al rapporto con il cibo stanno investendo persone sempre più giovani, sotto i 14 anni. Lo riferisce l’Asl Bari che evidenzia che “sono circa ottanta i casi già presi in carico dall’inizio dell’anno ad oggi”. “Un numero significativo – dicono dall’Asl – considerando che si tratta di interventi di alta complessità che richiedono un team multidisciplinare”. Sul versante dei disturbi del comportamento alimentare (Dca), che in Italia colpiscono un giovane su tre, il Dipartimento medicina dell’età evolutiva della Asl Bari è quindi, adesso, impegnato nel formare e dedicare le professionalità per innovare l’approccio terapeutico, finalizzato alla prevenzione ed alla cura.

E’ la materia complessa alla quale intende dare risposte il corso di formazione I Disturbi del Comportamento Alimentare in Età evolutiva, sottotitolo Dalla diagnosi al trattamento multidisciplinare Ospedale-territorio, articolato in tre moduli, l’ultimo in programma ieri 26 giugno e oggi 27 giugno nella sala Convegni dell’ospedale San Paolo di Bari. “Stiamo osservando un certo aumento dei casi clinici – spiega Marco Manzionna, direttore del dipartimento Medicina dell’età evolutiva della Asl Bari – anche legati al periodo post-pandemico e per questo abbiamo iniziato ad attivare, con la formazione, un gruppo di lavoro per delineare una presa in carico multidisciplinare che operi su diversi piani, dalla prevenzione alla cura”. “I casi di Dca sono aumentati del 30% – spiega la psicologa della Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza Marina Di Cagno – e le richieste di prima visita del 50%, con un aumento della patologia di quasi il 40% rispetto a qualche anno fa e con un ulteriore abbassamento dell’età di esordio sotto i 14 anni”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Ufficiale: Moreno Longo è il nuovo...

Sarà Moreno Longo il successore di Federico Giampaolo sulla panchina del...
- 19 Giugno 2024

Ginecologo condannato a Lecce, i fratelli...

Si sono incatenati davanti al tribunale di Lecce mostrando striscioni e...
- 19 Giugno 2024

Tassisti, dichiarati guadagni “sospetti”: “Subito controlli...

Nel 2022 i tassisti italiani hanno guadagnato in media 15.500 euro...
- 19 Giugno 2024

Bari Costa Sud, al via il...

Sono partiti questa mattina i lavori di allestimento del cantiere che...
- 19 Giugno 2024