MERCOLEDì, 21 FEBBRAIO 2024
71,147 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,147 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, il Comune punta ancora sul commercio: nuovo bando

Secondo bando di "Un negozio non è solo un negozio"

Pubblicato da: redazione | Ven, 1 Dicembre 2023 - 13:42

Nell’ambito di d_Bari 2022-24, il programma del Comune di Bari per il sostegno all’economia urbana, con proposta di determinazione 51-566, la direzione Programmazione, Innovazione e Comunicazione del Comune di Bari ha approvato la seconda edizione dell’avviso pubblico Un negozio non è solo un negozio, che sarà pubblicato nei prossimi giorni.

Un negozio non è solo un negozio 2023 è l’iniziativa del Comune di Bari che sostiene le attività commerciali baresi attraverso:

· il finanziamento, con un contributo a fondo perduto fino a 50.000 euro, di progetti di sviluppo commerciale con impatto economico, territoriale, sociale e culturale;

· l’erogazione di servizi di informazione, accompagnamento, formazione e networking a supporto della progettazione, della realizzazione e del follow-up dei progetti di sviluppo commerciale.

In cambio, le attività commerciali beneficiarie si impegnano a promuovere attività, iniziative, eventi e servizi gratuiti e/o a bassa soglia di accesso per migliorare la città e il quartiere in cui sono insediate o contribuire al progresso della comunità locale.

“Con Un negozio non è solo un negozio – commenta l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone – ribaltiamo il punto di vista con cui l’amministrazione comunale guarda ai negozianti: non solo operatori economici cui concedere autorizzazioni e licenze ma attori urbani in grado di collaborare con il Comune e con la società civile, indispensabili per il progresso della comunità. Dopo gli ottimi risultati dell’edizione 2022, riproponiamo la misura, potenziando i servizi di accompagnamento e formazione che già nella passata edizione hanno fatto la differenza in termini di approccio tra l’amministrazione ed i beneficiari”.

“Con la seconda edizione del bando Un negozio non è solo un negozio – dichiara l’assessore alle Politiche attive del lavoro Eugenio Di Sciascio – salgono a 10 i milioni complessivamente stanziati dal programma d_Bari 2022-2024 a sostegno dell’economia urbana di prossimità, una rete fondamentale per la coesione economica e sociale della nostra città. Un investimento sul settore del commercio tra i più importanti tra le città metropolitane italiane, attraverso un metodo di lavoro al quale molte amministrazioni comunali di tutta Italia e le organizzazioni di categoria a livello nazionale stanno guardando con interesse”.

L’edizione 2022 di Un negozio non è solo un negozio ha registrato i seguenti numeri:

Budget totale: 4 milioni di euro

Gruppo di lavoro: 1 responsabile del procedimento, 2 funzionari tecnici, 2 istruttori amministrativi, 1 responsabile community, 1 supporto tecnico esterno

Data di pubblicazione dell’avviso: 1 luglio 2022

Progetti presentati: 188

Progetti valutati positivamente: 95

Progetti ammessi e avviati: 91

Risorse impegnate: 3.781.122,42

Risorse liquidate in anticipazione: 1.685.701,07

Stato di attuazione: 12 progetti terminati, 11 progetti in corso e in chiusura entro dicembre 2023 (salvo proroghe), 53 progetti in corso e in chiusura entro giugno 2024,(salvo proroghe), 15 progetti in corso e in chiusura entro dicembre 2024 (salvo proroghe).

Attività di restituzione realizzate e in corso: oltre 200 tra eventi (spettacoli, esposizioni, mostre, presentazioni, ecc.), formazione (laboratori, corsi, workshop, ecc.), servizi ai cittadini (sportelli, incontri, ecc.), iniziative mutualistiche e solidaristiche (scontistiche, gratuità, riuso, donazioni, ecc.).

Ciascun progetto commerciale dovrà contenere un insieme di iniziative, eventi e servizi gratuiti che possano contribuire al miglioramento della città e del quartiere, nel quale i proponenti intendano insediare la nuova impresa e/o a contribuire al progresso della comunità locale.

Possono presentare progetti tutte le micro e piccole imprese già costituite e attive con sede operativa fissa aperta al pubblico e con accesso e affaccio diretto in una pubblica via di Bari. Il progetto commerciale dovrà descrivere, oltre alle spese di investimento e di gestione previste per l’avvio dell’attività, anche gli obiettivi e le fasi, i prodotti e i servizi proposti in relazione alla clientela individuata, l’innovatività della proposta e il contributo allo sviluppo locale.

I progetti commerciali possono essere sviluppati in partnership con enti pubblici, scuole, università, imprese e altre organizzazioni pubbliche e/o private che intendano sostenere l’attività. Un negozio non è solo un negozio 2023 prevede azioni di accompagnamento, formazione e networking in favore delle imprese ammesse a contributo lungo l’intero ciclo del progetto commerciale.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, polemiche sul ‘Nodo verde’: “Non...

Carla Tedesco, ex assessore all'urbanistica non usa mezzi termine per dire...
- 21 Febbraio 2024

Sedicenne trovato morto a Lecce, ucciso...

Il 16enne trovato morto per strada a Lecce, in via Duca...
- 21 Febbraio 2024

Bari, c’era una volta una palestra...

Prima la gioia poi la delusione. La palestra della scuola Cirielli,...
- 21 Febbraio 2024

Terzo mandato verso il tramonto (almeno...

"Noi abbiamo rilevato che non un problema che attiene a quello...
- 21 Febbraio 2024