Cabtutela.it
acipocket.it

L’ascesso altro non è che una raccolta di materiale purulento in una zona dell’organismo e purtroppo ne sono soggette anche le nostre tartarughe d’acqua, in particolare loro soffrono spesso di  ascessi auricolare, ossia la raccolta di pus a livello delle  orecchie. Normalmente le orecchie delle tartarughe non risultano visibili ad occhio nudo, appaiono come delle piccole membrane ai lati del collo. Quando malauguratamente si verifica il fenomeno della formazione dell’ascesso, queste membrane si gonfiano e appaiono come due piccoli bernoccoli.\r\n\r\nQuali sono le cause? Il più delle volte sono il risultato di una scarsa igiene dell’acqua, animali in acquari troppo piccoli o troppo affollati oppure vi è come causa predisponente delle carenze di vitamine dovute ad una scorretta alimentazione(ipovitaminosi A).\r\n\r\nCosa fare? Niente paura, basta rivolgersi ad un veterinario esperto in rettili che provvederà con un piccolo intervento chirurgico a rimuovere il pus e a disinfettare bene la zona.\r\n\r\nCambiare spesso l’acqua delle vasche o pulire bene il filtro risultano dei buoni metodi di prevenzione per questa patologia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui