Cabtutela.it

Auto che si ribaltano o che vanno a finire sullo spartitraffico, camion che si schiantano contro i muri perimetrali. Accade in viale Pasteur, asse importante di scorrimento che collega i quartieri di Picone e Poggiofranco con il centro. L’ultimo incidente venerdì sera, fortunatamente senza gravi conseguenze ma solo tanto spavento per gli occupanti di un’auto che avrebbe preso la curva, alla discesa del ponte di via Solarino, ad alta velocità. Sbandando e ribaltandosi.

\r\n

I residenti sono stanchi. Da anni chiedono un semaforo, almeno per poter attraversare in sicurezza la strada e finalmente a marzo è stato approvato dal consiglio del municipio, anche se si è ancora alla ricerca di fondi.

\r\n

Ma gli incidenti ormai si accumulano mese dopo mese. C’è un muretto di una villa subito alla discesa del ponte che è stato riparato tre volte, a causa delle auto che si vanno a schiantare.

\r\n

“Viale Pasteur viene presa come una pista da corsa – denunciano i residenti del Quartierino – come mai nessuno si decide ad intervenire, per garantire il minimo della sicurezza? Cosa stiamo aspettando? La tragedia?”

\r\n

“Sono diverse le cause – aggiunge un altro residente –  sicuramente la velocità, ma è stata appurata la non idoneità del manto stradale, delle pozze d’acqua che si formano alla pioggia. Nonostante le innumerevoli segnalazioni, nulla s’è fatto”.

\r\nLe immagini di alcuni incidenti\r\n\r\n

\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui