Cabtutela.it
acipocket.it

Un ponte di Ferragosto macchiato di sangue quello che si è appena concluso: in 72 ore sono state 5 le persone che hanno perso la vita in 3 diversi incidenti stradali e almeno 15 i feriti. Tra le vittime c’è anche un giovane ma talentuoso chef di appena 28 anni, Raffaele Casale, che la notte scorsa è andato a schiantarsi con la sua moto contro un palo in via Martiri di Palermo, a Trani, in zona Capirro.

Il 28enne era un allievo dello chef campano Antonino Cannavacciuolo e guidava le cucine alle Lampare al Fortino. Casale si era trasferito in Puglia da meno di due anni, prima aveva lavorato a Villa Crespi, il ristorante stellato di Cannavacciuolo. Era passato anche dalle cucine di Moreno Cedroni alla Madonnina del Pescatore di Senigallia e del ristorante Arnolfo a Colle Val d’Elsa in provincia di Siena. Tutti ristorati stellati, perché in cucina aveva davvero un grande talento nonostante la giovanissima età. Poi a Trani gli è stata offerta la possibilità di guidare lui una cucina tutta sua e non ci ha pensato due volte.

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui