Allerta della Protezione civile da questa sera per il transito sull’Italia di una corrente di aria fredda proveniente dal Nord Europa che determinerà un peggioramento drastico delle condizioni meteo in Puglia.

Sono attesi, infatti, a partire da questa sera,  un’intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali, un generale sensibile calo delle temperature e precipitazioni a carattere nevoso. Le nevicate interesseranno i settori centro settentrionali della regione, inizialmente fino a quote collinari (600-400 metri) per estendersi progressivamente fino a quote di pianura con interessamento delle aree costiere nel corso della nottata e della giornata di giovedì 3 gennaio.

Il Centro Funzionale ha dichiarato un’allerta gialla per vento e neve a partire da questa sera  e per le successive 24 ore. La Protezione Civile Regionale monitorerà gli eventi fornendo aggiornamenti in merito all’evoluzione della situazione meteorologica attesa ed in atto.

Le raccomandazioni della Protezione civile

In caso di vento forte:

  • prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
  • evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) E di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);
  • non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
  • prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

In caso di nevicate e gelate:

  • procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);
  • avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;
  • verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli;
  • non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:

–        liberare interamente l’auto dalla neve;

–        tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;

–        mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;

–        aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;

–        in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;

–        prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;

–        prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.

Aiuti ai senzatetto

In previsione del peggioramento delle condizione climatiche e dell’abbassamento delle temperature, il sindaco Antonio Decaro ha emanato l’ordinanza per contrastare gli effetti del freddo sulla salute dei senza fissa dimora presenti sul territorio cittadino. Il dispositivo prevede l’implemento dei posti letto nelle strutture di accoglienza convenzionate con il Comune di Bari in grado di accogliere ulteriori utenti rispetto ai posti già autorizzati sulla base delle disposizioni regionali vigenti e delle convenzioni in essere.

Nello specifico le strutture che hanno manifestato la possibilità ad ampliare il numero dei posti letto disponibili, per far fronte all’emergenza freddo, sono:

– il centro di accoglienza notturna “Andromeda” sito in Bari Corso Alcide del Gasperi 320/A, per un numero complessivo di 20 posti (15 per uomo e 5 per donna);

– la Casa di Comunità sita a Gravina di Puglia gestita dalla Cooperativa “Feel at Home” nelle due strutture di Via Reggio Calabria e di via Marconi per altri 9 posti (donne, uomini); – la casa di comunità semiresidenziale “Don Vito Diana” sito in via Curzio dei Mille 34 gestito dalla Cooperativa Sociale Equal time Onlus per altri 16 posti (uomini);

– la Casa di Comunità sita in Strada Marzano gestita dalla Cooperativa Help per altri 40 posti (donne e uomini);

Inoltre si ordina ai gestori dei centri di accoglienza notturna e della casa di comunità semiresidenziale presenti sul territorio di garantire l’apertura dalle ore 20.00 alle ore 8.00. L’accoglienza è consentita dalle ore 20.00 alle ore 23.00 e in caso di precipitazioni nevose con allerta della protezione civile, limitatamente al periodo di criticità, l’apertura dovrà essere garantita h.24 con la possibilità di permanenza dei senza fissa dimora già presenti nei servizi per un periodo superiore ai 270 giorni previsti, in deroga alla normativa vigente.

Nelle giornate di freddo la Polizia Municipale potrà affiancare il Pis, ove necessario, per le operazioni di identificazione dei senza fissa dimora che devono essere inseriti nel centro di accoglienza notturna Andromeda e nella casa di comunità semiresidenziale Don Vito Diana. Il Servizio sociale professionale dei Municipi e della Ripartizione dovrà invece inserire i senza fissa dimora, in via esclusiva, nei posti aggiuntivi della casa di comunità gestita da Fell at home di Gravina di Puglia e nella casa di comunità di strada Marzano gestita da Help oltre ad attivare la possibilità di disporre, previa autorizzazione, contributi economici a favore di utenti segnalati dal servizio sociale professionale e dal PIS.

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here