Con le riunioni di tre commissioni è ripresa l’attività del Consiglio regionale nella nuova sede in via Gentile 52, nel quartiere Japigia di Bari. In dieci giorni è stato completato il trasloco dell’intero apparato dal palazzo di via Capruzzi, che dal 1972 ospitava le strutture consiliari. «Abbiamo portato a termine il trasferimento senza grossi problemi – dichiara il presidente dell’Assemblea, Mario Loizzo – gli uffici hanno iniziato l’attività nella nuova sede già da qualche giorno ed oggi, con le sedute di tre commissioni, ha preso avvio ufficialmente l’attività legislativa».

È in corso l’allestimento della sala consiliare, che va cablata e attrezzata per le votazioni e la registrazione del voto. «Non appena saremo certi della funzionalità, convocheremo il primo Consiglio regionale», fa presente Loizzo. «Dopo quasi cinquant’anni, finalmente, una sede degna di questo nome: mi sembra accogliente, molto funzionale. Sotto questo aspetto i vantaggi saranno tanti, in aggiunta alla minor spesa di un milione 800 mila euro, che pagavamo annualmente per le vecchie sedi: Consiglio, Biblioteca, Corecom, Garanti. Va considerato anche un significativo risparmio energetico, assicurato da tecnologie avanzate per il riscaldamento e il condizionamento».

Inoltre, ha concluso il presidente Loizzo, «siamo vicini alla maggior parte degli Assessorati e la vicinanza logistica faciliterà un rapporto più stretto tra Giunta e Consiglio. Potremo lavorare meglio tutti insieme».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here