In progetto nel Quartierino un’area giardino, in via delle Murge, per un importo di 110mila euro. L’area sarà realizzata nell’ambito degli interventi delle manutenzioni in corso. In particolare la parte relativa ai marciapiedi e alla sistemazione stradale sarà eseguita nell’ambito dell’accordo quadro delle manutenzioni stradali (25 milioni di euro in tutti i Municipi con inizio interventi prima dell’estate), mentre quella che riguarda il verde nell’ambito dell’accordo quadro per la manutenzione del verde. L’allestimento degli arredi e delle attrezzature ludiche sarà finanziato ed eseguito attraverso il relativo accordo quadro e la pubblica illuminazione con la manutenzione corrente.

L’area di via delle Murge oggi si presenta con un tratto stradale diviso da uno “spartitraffico” centrale costituito da 7 alberi, che saranno preservati. Le due corsie di marcia esistenti non saranno più separate dagli alberi, ma verranno allocate  in  un unica sede stradale bidirezionale in luogo di una fila di parcheggi che verranno disposti sul lato opposto. In questo modo, l’allineamento degli alberi esistenti costituirà una barriera verde di separazione tra la strada e il nuovo giardino, separando e allontanando la viabilità dall’area giochi. Al termine dei lavori saranno mantenuti circa 18 posti auto, installate 10 panchine e cestini portarifiuti, realizzata un’area ludica con altalena, scivolo a castelletto e due giochi a molla e verrà montato un gazebo. L’area sarà anche dotata di un nuovo impianto di illuminazione e di un sistema di videosorveglianza, entrambi in linea con gli standard adottati in tutti i principali interventi di riqualificazione eseguiti in città.

Un altro intervento corposo interesserà quest’area della città: la giunta ha infatti approvato il progetto di riordino della viabilità e di riqualificazione degli spazi pubblici intorno al Quartierino, al Policlinico e alla ex centrale del latte, tutti lavori già inseriti nel piano triennale delle Opere pubbliche 2019-21 approvato nei giorni scorsi in consiglio comunale. Si tratta di uno studio di fattibilità molto articolato che prevede 14 diversi interventi per una superficie di oltre 162mila metri quadri. Le opere principali riguardano la riqualificazione di viale Pasteur, via delle Murge, via Martiri d’Avola, via Coletta, via Pietrocola, il tratto di strada San Giorgio Martire compreso tra la rotatoria Lidl ed una nuova prevista su viale Pasteur, una parte di via Capruzzi, il sottopassaggio di via Quintino Sella, viale Salandra, via Orazio Flacco, viale Ennio e altre strade limitrofe. L’importo complessivo dei lavori ammonta 27 milioni e 855mila euro.

Con la delibera di approvazione di questo studio di fattibilità, la giunta ha anche preso atto della necessità di realizzare un primo lotto funzionale di interventi, del valore complessivo di circa 10 milioni di euro, che riguarda delle opere ritenute prioritarie, come la riqualificazione ambientale e urbana di via San Giorgio martire, di viale Pasteur e il relativo collegamento diretto con l’extramurale Capruzzi, di via Cifarelli, di via Sangiorgi, la realizzazione del nuovo accesso del Policlinico con il collegamento con l’extramurale Capruzzi, la riqualificazione di via delle Murge e della viabilità interna del Quartierino.

“Nel corso dell’incontro, ho spiegato ai rappresentati del comitato che nei prossimi anni il loro quartiere cambierà radicalmente – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso che ha incontrato il comitato di quartiere  -. Innanzitutto i residenti potranno contare su una piccola area attrezzata a verde, che sorgerà su uno spazio al riparo dal traffico e dalla circolazione delle auto che percorrono viale Pasteur. I dettagli di questo spazio verde sono stati valutati e decisi con i residenti, sviluppando un’idea progettuale consegnata nei mesi scorsi dall’associazione il Quartierino, aggiornandola rispetto a una precedente versione elaborata in fase di progetto preliminare. ma saranno soprattutto le opere sulla viabilità a dare un nuovo assetto e una nuova dignità a tutta la zona del Quartierino. Parliamo, ed è bene ricordarlo, di opere integrate in maniera omogenea con tutti i progetti delle FAL, già approvati, finanziati e avviati per la parte relativa alle infrastrutture ferroviarie, che si completeranno con opere stradali di cui si  prevede cantierizzazione nel 2020”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here