E’ stata una domenica all’insegna del relax e in difesa degli spazi comuni, nella spiaggia pubblica di Torre Quetta sul lungomare di Bari. All’evento promosso da Motus Project – Chinesiologia & Ambiente, a cui hanno aderito i volontari dell’associazione Retake Bari e i Pattinatori di Bari insieme alle Aziende Energia Comune ed Ehhzy, hanno partecipato circa 30 persone tra adulti e bambini.

L’evento si è svolto con due momenti differenti. Da un lato la meditazione di gruppo con diverse tecniche di rilassamento e connessione corpo-mente-ambiente denominata “Feel and Save the Earth”. Dall’altro i partecipati hanno deciso di sporcarsi le mani, e con semplici arnesi per la raccolta e guanti hanno rimosso dalla battigia tutti i rifiuti lasciati sul selciato: plastica, polistirolo, lattine, bottiglie in vetro.

Ma a sorprendere il gruppo di volontari è la massiva presenza di cicche di sigarette: “Abbiamo fatto un gioco. Dovevamo riempire i 3 fogli ,su cui avevamo disegnato i continenti, rispettivamente di cicche, tappi di vario tipo e frammenti di plastica. Ebbene in meno di un’ora sono state raccolte circa 8000 sigarette. Siamo una città di mare, viviamo di mare, ci nutriamo dal mare. C’è qualcosa di assurdo e inspiegabile in tutto ciò”, racconta Retake Bari.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here