Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Mancano cibo e prodotti per l’igiene per i più poveri della città, a lanciare l’appello è la parrocchia San Sabino di Bari: “Purtroppo – dicono dalla comunità del rione Madonnella – le scorte alimentari sono esigue e insufficienti a garantire le esigenze alimentari delle oltre 50 famiglie che, insieme alle persone senza fissa dimora, seguite mensilmente dalla Caritas Parrocchiale. Se non troviamo qualche benefattore rischiamo di non poter garantire loro i beni di cui necessitano”.

Dalla parrocchia fanno sapere che “in particolare ci occorrerebbero alimenti a lunga conservazione: olio extravergine di oliva, tonno e carne in scatola, latte, pelati, passata di pomodoro, legumi in scatola o barattolo, caffè, zucchero, pasta, riso, farina, pancarrè, biscotti, merendine, e alimenti per l’infanzia. Prodotti per l’igiene personale e della casa: sapone, shampoo, bagnoschiuma, crema da barba, rasoi usa e getta, spazzolini da denti, dentifricio, biancheria intima nuova, detersivo e igienizzante per il bucato”.

La consegna può essere effettuata nell’ufficio parrocchiale della Parrocchia San Sabino (viale Caduti del 28 Luglio 1943, n.5, Bari), dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:30 alle 20:00 e la domenica dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 17:30 alle 20:00. Oppure, durante le esse mdel sabato sera alle ore 19.00 e della domenica alle ore 10.00 – 11.30 – 19.00, saranno poste in chiesa due ceste per la raccolta del materiale e una cassetta delle offerte: quanto ricavato che servirà a garantire l’acquisto del necessario anche per la mensa dei bisognosi che si tiene ogni ultima domenica del mese alle ore 16:30.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Desideri sapere se c’è un progetto del comune di Bari che preveda uno spazio per la partenza e gli arrivi dei pullman che collegano le tante città d’Italia e oltre. L’Estremurale Capruzzi è insufficiente, poco pratico e poco sicuro. La Caserma Rossani con i suoi tanti spazi mal utilizzati, potrebbe essere un’ottima soluzione.
    Tutte le grandi città dispongono di questi spazi. Quando vedremo risolto questo problema così normale?

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui