Cabtutela.it

Un piano triennale di opere pubbliche da 457 milioni di euro: parcheggi, strade, stadi, parchi, lungomare e spiagge. La giunta Decaro ha approvato i nuovi progetti da avviare e realizzare entro il 2022: si va dai 18 milioni per il restyling dell’ex caserma Rossani ai 15 milioni per il parco nell’ex area Fibronit, passando per i due milioni per lo stadio del rugby di Catino.

Stanziati anche 300mila euro per realizzare, con tre anni di ritardo, la pista ciclabile sul ponte Adriatico; 925 mila euro per piazza Eroi del Mare e 440 mila per largo Giordano Bruno, gli ultimi tratti del lungomare assieme a piazza Diaz non ancora riqualificati. Si rifaranno il look anche il Fortino Sant’Antonio con 440 mila euro (anche grazie alle donazioni dell’Art Bonus) per gli esterni e la Muraglia, con 3 milioni di euro. Per la prima stazione dei carabinieri al Libertà 1,2 milioni; sarà demolita e ricostruita la scuola Anna Frank di Poggiofranco (costo 6,7 milioni), mentre al Villaggio del Lavoratore ci sono 2 milioni per la Falcone-Borsellino.

Per la messa in sicurezza tra Pane e Pomodoro e Torre Quetta stanziati 10 milioni; 2,8 milioni per il nuovo lungomare di San Cataldo, 2,6 per quello di Santo Spirito e 2,8 milioni per la zona Cus. Previsti, inoltre, 10 milioni per realizzare mille posti auto a Fesca-Lamasinata. Progetto di restyling anche per corso Mazzini.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui