Dpoo aver toccato le regioni del Nord, il camper della FIMMG, capitanato dal segretario generale nazionale Silvestro Scotti, riprende il suo viaggio e dopo aver sostato nelle regioni del Centro arriva in Puglia. Il tour nasce con lo scopo di ascoltare le esigenze dei cittadini italiani che sono anche, tutti, assistiti e pazienti dei medici di medicina generale, per poter avanzare al Governo del Paese richieste che tengano in considerazione i reali bisogni sanitari e sociosanitari della popolazione. Il camper sarà a Bari in Via Gentile, 52 (presso l’Assessorato alla Salute Puglia) dalle 10 alle 12 e a Galatina in Piazza Alighieri dalle 14,30 alle 17 il 19 novembre.
“Lo sviluppo organizzativo delle cure primarie con microteam composti da medici, collaboratori ed infermieri pone la medicina generale della Puglia in condizione di avviare l’utilizzo della diagnostica di I livello, introdotto dall’ipotesi di legge di bilancio. Il Care Puglia 3.0 è il modello di gestione che prevede proprio l’erogazione di prestazioni di telemedicina come ecg, spirometria, fondo oculare negli studi dei medici di famiglia. Siamo pronti ad avviare la sperimentazione dal 1° gennaio 2020. È una grande occasione per una regione del sud di diventare punto di riferimento rispetto allo sviluppo di nuovi modelli assistenziali all’interno del SSN”, ha spiegato Nicola Calabrese, Segretario FIMMG Bari e Vicesegretario Nazionale.

«Occorre portare avanti nella Regione un ulteriore miglioramento dell’assistenza sul territorio per poter soddisfare meglio i bisogni di salute dei nostri assistiti e per offrire loro un efficiente servizio di prossimità, dotando i medici di famiglia del supporto di figure professionali complementari, della possibilità di eseguire esami di diagnostica di I livello e di prescrivere anche i farmaci con piano terapeutico, in modo da snellire le liste d’attesa e facilitare l’accesso alle cure. Le tappe di Bari e di Galatina (Lecce) del tour serviranno a raccogliere dal territorio le esigenze assistenziali e comprendere dai cittadini le loro aspettative rispetto ai medici di famiglia, anche in virtù della riorganizzazione della rete ospedaliera, di quella territoriale e dell’attivazione del progetto Puglia Care 3.0. #AdessoBasta vuol dire medici vicini ai cittadini sempre. Anche nell’ascolto dei loro bisogni,” queste le parole di Donato Monopoli, Segretario Generale Regionale della FIMMG PUGLIA.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here