Cabtutela.it

Un semplice prelievo di sangue e il referto inviato on line a distanza di poche ore. Così tutti i pazienti con problemi cardiovascolari in Terapia Anticoagulante Orale (TAO) e in cura nelle strutture territoriali della ASL Bari, possono ricevere assistenza e supporto immediato per il monitoraggio delle terapie di patologie quali fibrillazione atriale, tromboembolismo venoso e/o arterioso, infarto, ictus, e arteriopatie.

Grazie ad un software informatico all’avanguardia,  i centri di sorveglianza e follow-up della terapia anticoagulante (CSA) della ASL sono adesso in rete con il Centro Trombosi (CAT) dell’Ospedale Perinei di Altamura, individuato di recente dalla Regione Puglia come punto di riferimento per il monitoraggio e la sorveglianza dei pazienti in TAO.

La centralizzazione del servizio rappresenta un vantaggio per i pazienti che possono accedere al Laboratorio Analisi più vicino, sottoporsi al prelievo, e ricevere in giornata il referto che viene elaborato direttamente dal Centro di Altamura. Gli esiti dei prelievi tornano poi, per via informatica, ai “Centri di Sorveglianza” dove gli specialisti  monitorano la terapia farmacologica apportandone i necessari adeguamenti posologici .

Questo modello organizzativo di gestione integrata permette una presa in carico completa dei pazienti in TAO, che soffrono in gran parte di patologie cardio-circolatorie croniche.

Il Centro Trombosi (CAT) di Altamura, accreditato dalla Federazione italiana Centri per la Diagnosi della Trombosi e la Sorveglianza delle Terapie Antitrombotiche  (F.C.S.A.),è in possesso della  certificazione di eccellenza EGINA ( Excellent model for the Integrated  Management of New Anticoagulants)  e della  Certificazione di qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001 : 2015.

Con la  presa in  carico dei pazienti anticoagulati del  Distretto Socio Sanitario di Gioia del Colleanche questo territorio entra a far parte della Rete Regionale nata di recente per il miglioramento della qualità e sicurezza dei pazienti in terapia anticoagulante.

La TAO che rappresenta il trattamento più indicato per la prevenzione e la cura delle patologie cardiovascolari è considerata efficace anche nei pazienti con protesi cardiache e malattie valvolari, in quanto , riducendo  in modo controllato e reversibile la coagulabilità del sangue permette la massima protezione degli eventi tromboembolici e il minor rischio di eventi  emorragici. E’ dunque un trattamento “salvavita”.

 “Ad Altamura seguiamo circa 4mila pazienti con problematiche cardiovascolari dei distretti di Altamura e Grumo – spiega il dottor Giovanni Dirienzo, responsabile del Centro Trombosi dell’Ospedale Perinei di Altamura – che hanno bisogno di un monitoraggio costante, in media ogni 4 settimane. Dalla settimana prossima prenderemo in carico altri 400 pazienti afferenti al Distretto Socio sanitario di Gioia del Colle –  prosegue il dottor Dirienzo – con il contribuito della tecnologia potranno ricevere in breve tempo il referto delle analisi di laboratorio con lo schema posologico della terapia”.

In tutti i centri che afferiscono al CAT di Altamura, i pazienti vengono presi in carico mediante una prima visita con compilazione di  una cartella elettronica su un sistema certificato. Si passa poi al prelievo e all’esecuzione del test PT/INR presso il laboratorio più vicino al paziente, e da remoto, a distanza di poche ore, il CAT del Perinei, invia il referto con il relativo schema posologico del farmaco assunto. Per le visite successive, è possibile anche richiedere una consulenza con il medico.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui