Cabtutela.it
revolution-academy.it

Da giorni, i residenti del Quartiere Libertà, lamentavano strani assembramenti segnalati all’interno di una rivendita di prodotti etnici. Pertanto, nel pomeriggio di ieri, personale del Nucleo annona/amministrativa del corpo della Polizia Locale di Bari, a seguito di una mirata verifica, ha sorpreso, all’interno di un minimarket, una decina di persone non comunitarie tutte intente a consumare birra e alcolici in spazi angusti e in totale spregio alle misure anticontagio.

All’esercente, privo delle autorizzazioni per la somministrazione di alimenti e bevande, è stata contestata una sanzione amministrativa pecuniaria di 5.000 euro per la violazione al Codice del Commercio regionale oltre a 400 euro per non aver garantito l’accesso al locale in modo contingentato al fine di far osservare il distanziamento sociale prescritto dal vigente DPCM del 17 Maggio 2020.

“Violazioni alla legislazione emergenziale sono state contestate agli impavidi avventori tutti intenti a consumare birra. Le verifiche, continueranno anche nei prossimi giorni in tutti i quartieri della città”, si legge nel comunicato della polizia locale.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui