Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Una risposta dal Comune per l’istituzione della consulta della mobilità. E’ quanto richiesto dal comitato spontaneo Cub (ciclisti urbani baresi) dopo sette mesi di silenzio rispetto alla promessa, avvenuta lo scorso 21 luglio in seguito ad un incontro tenutosi tra la delegazione promotrice e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, dell’ideazione della stessa. L’appello, arriva in un momento critico per la cittadinanza, soprattutto quella che ogni giorno affronta le strade del capoluogo pugliese in sella alle biciclette.

Dalla scarsa e approssimativa manutenzione delle piste ciclabili già esistenti, protagoniste di molti incidenti, al risultato del rapporto Covid Lanes effettuato da Legambiente, dal quale, sottolinea il comitato, è emerso che Bari, nonostante l’emergenza Covid avrebbe dovuto rappresentare un motivo in più per compiere ulteriori passi nel processo per la conversione alla mobilità sostenibile, non risulta ancora pronta. Sono solo alcune delle criticità sottolineate dal comitato che, in particolare, ha voluto premere sulla possibilità di un ulteriore incontro. Il filo del discorso, va specificato, si è interrotto ormai da mesi, complice anche l’emergenza sanitaria che non ha reso possibile, in molti casi, concentrare l’attenzione su argomenti che però coinvolgono i cittadini in prima persona ancora prima dell’inizio della pandemia. Quello di cui la città è carente, secondo CUB, è un organo predisposto sul quale poter fare affidamento, che abbia tra gli obiettivi funzioni propositive, ma non solo. L’intento è quello di coinvolgere la cittadinanza, svolgendo un ruolo inclusivo che possa permettere a chiunque di dare il proprio apporto costruttivo in merito all’argomento. Ad oggi però, esattamente dopo 7 mesi, quell’incontro, nonostante l’emergenza sanitaria abbia riportato l’attenzione della cittadinanza ai mezzi di trasporto personali, tra cui proprio le biciclette, non è ancora avvenuto.

L’ultimo tentativo è stato effettuato lo scorso gennaio, precisamente il 22, giorno in cui è stato redatto un documento, inviato in particolare all’assessore Galasso, ma anche al sindaco di Bari Antonio Decaro e a all’assessore alla Tutela Ambiente, Igiene e Sanità, Pietro Petruzzelli, in cui il Cub sottolinea l’importanza di procedere “Per ridisegnare la mappa dei trasporti urbani e ripensare i paradigmi di mobilità urbana”. Si tratta, per il Cub, di sfide urgenti ed essenziali che non devono restare ai margini dell’interesse istituzionale in qualità di “Misure emergenziali”, ma devono invece rappresentare “Un’opportunità per ripensare la città in funzione di una fruibilità generale”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui