Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Prosegue la terza ondata Covid nel capoluogo pugliese, come dimostrano i numeri pubblicati sul sito del Comune di Bari aggiornati all’11 marzo. In totale gli isolati sono 4.432, di cui positivi 3.246 (+414 casi rispetto al rilevamento di tre giorni prima). Nel dettaglio i nuovi cittadini in isolamento sono 339, quelli usciti da isolamento sono 227. Le famiglie baresi con almeno un componente in quarantena sono 8.025.

A far preoccupare è l’incidenza (nuovi casi ogni 100.000 abitanti in 7 giorni), dato che consente di evitare le continue oscillazioni della curva dei casi positivi registrati di giorno in giorno: la soglia imposta dal governo Draghi è di 250, oltre questo limite è inevitabile la zona rossa. Bari è a quota 338, e anche per questo da lunedì sarà in zona rossa come tutta la Puglia.

Ecco la mappa dei quartieri, confrontando i dati più recenti (11 marzo) con quelli di tre giorni prima (8 marzo). I casi in isolamento domiciliare a Poggiofranco: da 477 a 482 in quarantena: +5. A Japigia si è passati dai 537 a 505 (-32). Nell’Umbertino-Madonnella sono 158 i casi attualmente isolati (-7), a Palese 190 (-4). Nei rioni Marconi-San Girolamo-Fesca-San Paolo e zona industriale in tutto sono 864 le persone in isolamento, erano 920 lo scorso 6 marzo (-56). A Bari Vecchia-Murat sono a quota 270 (-19); nei rioni Santo Spirito e Catino 92 isolati (erano -20). Carrassi conta 364 isolati (-8). Attualmente si trovano in isolamento fiduciario 466 baresi nel quartiere Libertà (cifra invariata) e 361 a Loseto (erano -20). A Carbonara la variazione in 48 ore è di +23, da si è passati da 425 a 448.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui