Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Ricco di carotenoidi e vitamine, parliamo dello zafferano, la spezia alleata dell’umore. Dal particolare colore giallo oro, lo zafferano è una spezia che si ricava, in particolare, dagli stigmi del fiore di Crocus sativus, appartenente alla famiglia delle Iridacee. Diverse le proprietà attribuite a questa pianta. Tra queste non si possono non citare quelle sedative e antispasmodiche, ma non solo.

Lo zafferano infatti, oltre ad essere ricco di vitamine, tra queste quelle del gruppo A, B1 e B2, in particolare, rispettivamente, tiamina e la riboflavina, ha al suo interno il safranale. Si tratta di un composto organico che ha la capacità di influenzare positivamente l’attività cerebrale. Per questa ragione la spezia dorata si usa anche nell’ambito della fitoterapia per disturbi dell’umore, ma anche come sedativo e antispasmodico con attività antielmintica in particolare per contrastare i disturbi legati al mal d’auto. I principi attivi presenti nello zafferano regolano infatti la produzione di alcuni neurotrasmettitori, tra questi la dopamina, la noradrenalina e la serotonina, capaci, in particolare, di gestire gli stati d’ansia.

Lo zafferano, inoltre, contrasta i radicali liberi ed è, di fatto, uno dei più potenti antiossidanti naturali. Infine, ma non perché meno importante, non solo inserire lo zafferano nel proprio piano alimentare, anche solo come spezia, favorisce le funzioni digestive, ma inoltre, questa spezia è capace di apportare benefici anche al sistema nervoso e alle articolazioni, esercitando un’azione calmante oltre che analgesica e, come già specificato, antispasmodica, capace dunque di apportare un rilassamento muscolare. Inoltre, risulta efficace nel contrasto a disturbi legati a stress e depressione. Ecco due ricette semplici e veloci per gustarlo senza rinunciare alle proprietà benefiche.

POLLO ALLO ZAFFERANO

Fate rosolare uno spicchio d’aglio con una cipolla intera tritata finemente in una padella, aggiungete successivamente lo zafferano in polvere (almeno una bustina). Nel frattempo, infarinate il petto di pollo, precedentemente tagliato a filetti sottili. A parte preparate del succo di limone con delle foglie di menta spezzettate. Aggiungete il petto di pollo in padella e, quando sarà ben rosolato, unite il succo di limone con la menta (circa 100 ml per 600 grammi di petto di pollo). Lasciate amalgamare il tutto. Se occorre aggiungete ulteriore zafferano e dell’acqua, in maniera tale da ottenere una salsa omogenea. Fate cuocere a fuoco lento per almeno 10 minuti.

PASTA NOCI E ZAFFERANO

Tritare nel frullatore 150 grammi di noci, aggiungere successivamente dell’aglio e lo zafferano (una bustina). A questi, aggiungere dell’acqua, dell’olio extra vergine di oliva, infine sale e un pizzico di pepe, lasciando amalgamare gli ingredienti all’interno del mixer ancora per qualche minuto. Una volta cotta la pasta, fate saltare in padella quest’ultima aggiungendo il composto ottenuto nel mixer. Si consiglia l’aggiunta di parmigiano reggiano e pecorino sardo per esaltare il sapore della pietanza. Se di vostro gradimento consigliamo inoltre l’aggiunta di pepe e altre spezie, come paprika forte.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui