lapugliativaccina.regione.puglia.it

A Palo del Colle nasce il primo cantiere antimafia sociale italiano. Sarà in un tendone da circo. A partire da domani, in questo luogo, fortemente voluto dai ragazzi dell’associazione Rigenera, si darà spazio alla promozione di legalità e diritti con un programma di eventi sino a maggio 2022.

Il tendone, in particolare, è alto 26 metri e appartiene alla famiglia circense Zavatta-Monti che, rimasta bloccata in Puglia durante il lockdown, dopo l’emergenza, ha messo a disposizione la struttura per il progetto sociale. Al suo interno ci sono 360 posti a sedere, un palco adatto ad ospitare spettacoli e concerti e un ampio spazio in cui si terranno anche laboratori.

“Happy Times – la forza della bellezza”, questo il nome del progetto finanziato dalla Regione Puglia, ideato e realizzato dal laboratorio urbano Rigenera. Per l’inaugurazione di domani sono in programma matinée per le scuole che avranno modo di vedere lo spettacolo “U parrinu – La mia storia con don Pino Puglisi ucciso dalla mafia” e, in serata, il taglio del nastro del “Tendone Incantato” con istituzioni e i famigliari di alcune vittime di mafia. Tra queste, Matilde Montinaro, sorella di Antonio Montinaro, capo scorta di Giovanni Falcone, Sabrina Matrangola, figlia di Renata Fonte, amministratrice del comune di Nardò e Luisa Impastato, nipote di Peppino Impastato, giornalista e attivista politico siciliano.

Nel corso dell’evento sarà inaugurata anche la mostra “Keep on moving – Cento Volti”, realizzata da Enzo Piglionica, con ritratti di personalità viventi ed esempi virtuosi dell’antimafia sociale, accompagnati da racconti ispirati alle loro vite e alle loro esperienze. Tra i volti ci sono anche quelli di Michele Emiliano Antonio Decaro. Per finire, ci sarà anche la mostra fotografica “Ricordare per continuare”, dedicata a Peppino Impastato.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui