lapugliativaccina.regione.puglia.it

Lunedì prossimo, 17 gennaio, cominceranno le attività di indagini dirette sul terzo lotto della Discarica Martucci, attraverso l’avvio delle operazioni di realizzazione del primo dei 4 piezometri previsti, la cui localizzazione è condivisa con ARPA Puglia e che tiene conto dei risultati delle indagini geognostiche completate lo scorso novembre.

E’ quanto emerso dalla riunione tenutasi ieri e convocata dalla Sezione Rifiuti e Bonifiche della Regione Puglia cui hanno partecipato i sindaci di Mola e Conversano, Giuseppe Colonna e Giuseppe Lovascio, l’assessora all’Ambiente del Comune di Mola, Elvira Tarsitano e i presidenti delle commissioni speciali su Martucci dei comuni di Mola e Conversano, Leonardo Losito e Giuseppe Lovascio. Presenti, inoltre, il responsabile unico del procedimento, Leonardo Lorusso, nonché i rappresentanti di Regione, Ager e Arpa Puglia.

Le operazioni relative alle indagini del terzo lotto dovrebbero completarsi entro marzo prossimo. Nel corso della riunione è stato confermato il supporto di Arpa Puglia per le attività in campo e per l’esecuzione delle analisi sui campioni che saranno prelevati.

Forte è stata, comunque, la voce dei sindaci che hanno rinnovato la richiesta di conoscere i siti della provincia di Bari, identificati come idonei nel 2014 per ospitare una discarica, al fine di proseguire con i primi cittadini della città metropolitana di Bari e con l’Ager, il confronto sull’individuazione di un sito alternativo a Martucci, una delle opzioni del piano regionale dei rifiuti approvato nel dicembre scorso dal Consiglio regionale. Su questo tema sarà convocata una riunione specifica in Regione che vedrà il coinvolgimento anche della Città Metropolitana di Bari.

Il sindaco Colonna ha chiesto, ancora una volta, dopo l’ulteriore comunicazione inviata il 17 dicembre scorso, di ricevere i dati aggiornati del registro tumori e che sia avviata una indagine epidemiologica sui territori coinvolti.

Sarà fissato, inoltre, a breve l’incontro con l’Ager per l’avvio dei lavori del tavolo che si occuperà degli aspetti legali ed amministrativi riguardanti l’area vasta di Contrada Martucci. A questo proposito è stata depositata dai sindaci una nota del Settore Ambiente della Città Metropolitana di Bari risalente a maggio 2019 riguardante alcuni aspetti procedimentali e legali attinenti il terzo lotto di Contrada Martucci, affinché possano essere considerati elementi di partenza dei temi da trattare, insieme a quelli che investono il secondo lotto, con particolare riferimento al contratto stipulato tra Regione e Concessionari.

Il prossimo appuntamento in Regione è previsto per il 25 gennaio alle ore 15.00 per avviare il percorso di definizione del cronoprogramma riguardante l’eventuale integrazione delle attività investigative sul terzo lotto; l’attivazione delle misure di prevenzione ai sensi dell’articolo 240 del Testo Unico Ambientale; l’espletamento degli adempimenti tecnico-amministrativi relativi alla chiusura definitiva e conseguenti attività gestionali; il piano di ripristino ambientale e annesse opere di riqualificazione.

“La chiusura e la messa in sicurezza della discarica Martucci sono obiettivi che questa amministrazione – dichiarano il sindaco e l’assessora all’ambiente di Mola, Colonna e Tarsitano – ritiene prioritari per la tutela della salute di tutti i cittadini. Siamo al lavoro quotidianamente assieme all’Ufficio Ambiente, al RUP ed al Comune di Conversano per portare avanti le attività previste, nonché vigilare sugli impegni presi dalla Regione Puglia nel piano regionale. Questa – proseguono –  è una irripetibile opportunità per chiudere definitivamente il capitolo Martucci ed è nostra intenzione, attraverso ogni strumento e con il supporto della commissione speciale, aggiornare nel merito, in maniera continua e trasparente, la cittadinanza. Non ci fermeremo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui