LUNEDì, 24 GIUGNO 2024
74,106 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
74,106 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Dalla musica allo sport, torna il primo maggio Barese: “Giornata di festa per tutti”

Pubblicato da: redazione | Ven, 22 Aprile 2022 - 12:30

Torna, dopo due anni di stop per via dell’emergenza sanitaria, il primo maggio Barese. Tre palchi, quattro aree tematiche, 30 Dj e 20 band che si alterneranno per due giornate di festa all’interno del parco 2 giugno. E’ solo una parte del programma di quella che è, di fatto, la terza edizione di una delle manifestazioni più attese dell’anno.

Entrando più nel dettaglio, l’evento, si svolgerà il 30 aprile e il 1° maggio. La manifestazione, organizzata da Soul Club e Bug in collaborazione con Regione Puglia e Pugliapromozione, con il patrocinio del Comune di Bari sarà caratterizzato da un’offerta trasversale. Nell’ultima edizione – tenutasi nel 2019 –  il pubblico caveva manifestato grande entusiasmo con oltre 30.000 presenze in una sola giornata. A Fare da cornice tornei sportivi, lezioni di yoga, fitness class e video mapping.

Questa mattina hanno illustrato il programma il capo progetto della manifestazione Alessio Artuso e il direttore artistico Andrea Fiorito alla presenza del sindaco Antonio Decaro, dell’assessora alle Culture Ines Pierucci, del direttore di Pugliapromozione Luca Scandale e del direttore artistico del teatro Casa di Pulcinella di Bari Paolo Comentale.

“Se dovessi pensare ad una immagine per descrivere questa manifestazione mi vengono in mente sicuramente tante persone felici che stanno insieme, si divertono e vivono uno dei luoghi più belli della nostra città – ha esordito il sindaco Decaro – questa forse è la dimensione che più ci è mancata negli ultimi due anni, in cui abbiamo praticamente dovuto rinunciare a quanto di bello avevamo conosciuto e vissuto prima della pandemia. Per questo oggi voglio ringraziare ancora una volta gli organizzatori di questo evento, perché non hanno mollato e hanno continuato a credere nel valore di questi momenti investendo sulla nostra città. Saranno giornate di divertimento, di festa per tutti, di spensieratezza ma ci sarà anche spazio per riflettere su temi importanti come il lavoro e l’inclusione sociale” – ha sottolineato ricordando che con questa manifestazione si da ufficialmente il via “ad uno dei periodi che da sempre ha caratterizzato la nostra città”.

“Il Maggio barese con i suoi appuntamenti, quelli della tradizione e quelli nuovi come questo, che punta a coinvolgere giovani, famiglie, artisti e tutte le persone che vogliono tornate a vivere Bari e i suoi spazi pubblici – ha proseguito –  l’amministrazione comunale torna ad investire su tante iniziative ed eventi che possano richiamare a Bari tante persone e questo accade anche grazie al lavoro di una nuova classe di imprenditori del settore dell’intrattenimento che si sta facendo strada e che è capace di offrire un evento di qualità in uno dei luoghi più belli e suggestivi che abbiamo. Spero che questo sia l’inizio di un lungo sodalizio che porterà il Primo Maggio Barese a diventare uno degli eventi culturali di riferimento della primavera sul piano locale e nazionale” – ha concluso.

La programmazione artistica prevede nella giornata di sabato 30 aprile la messa in scena di due spettacoli teatrali: La Cenerentola, messo in scena per i più piccoli da La Casa di Pulcinella, diretta da Paolo Comentale, e una versione inedita dello spettacolo “Quanto basta” per la regia di Alessandro Piva e la partecipazione degli attori Paolo Sassanelli Lucia Zotti, i quali apriranno la rappresentazione all’interazione con il pubblico.

A seguire si esibirà Francesco Tristano, pianista e compositore lussemburghese di origine italiana, che ripercorrerà tracce musicali che uniscono la musica classica a quella elettronica. In programma anche il nuovo dj set “vinyl only” di Nicola Conte, un affascinante viaggio nei suoni Afro inspired e club oriented.

Domenica 1° maggio, invece, alle ore 21.30, protagonisti assoluti del palco principale i Planet Funk, gruppo che ha segnato la storia della musica dance italiana raggiungendo un grande successo internazionale grazie ai singoli Who Said e Chase the Sun. La proposta musicale continuerà spaziando dal jazz al rock, dal rap all’afro, dal soul all’house, fino ad arrivare alle nuove sonorità della musica elettronica e alla zona hip hop, con 30 dj che si alterneranno su due aree dedicate e 20 band coinvolte.

Il parco sarà suddiviso in quattro aree, a partire dal mercatino vinili e vintage, dedicata da un lato agli artigiani del territorio, che esporranno le proprie creazioni, e dall’altro agli espositori, collezionisti e appassionati di musica per il market dei libri e dei vinili. L’area food sarà a cura di Gnam con più di dieci food truck che proporranno la cucina tradizionale del territorio italiano a partire dalle ore 19.30 del 29 aprile. Nell’area sport, nel corso delle mattinate, si terranno fitness class, pratiche di yoga gratuite e tornei di basket (questi ultimi a cura dell’associazione LeZZanZare). L’area bimbi, invece, sarà allestita con giostre, gonfiabili e spettacoli vari.

Le due serate saranno illuminate dalle videoproiezioni a cura di Nicola di Meo. Tutta la manifestazione sarà realizzata seguendo quattro principi: sostenibilità, risparmio energetico, mobilità e accessibilità. Per ridurre la produzione di rifiuti si prevede l’adozione di bicchieri in plastica rigida con vuoto a rendere e di un innovativo bicchiere riutilizzabile dotato di microchip che consente il pagamento delle bevande attraverso una app in modo da evitare assembramenti. Eventuale materiale monouso sarà riciclabile e/o compostabile. L’attività di riciclo sarà supportata da Junker, l’app per la raccolta differenziata già adottata dal Comune di Bari, che dedicherà un’apposita sezione all’evento fornendo tutte le informazioni e i suggerimenti relativi alla sostenibilità della manifestazione.

È prevista anche la presenza di “eco-steward” appartenenti ad associazioni e gruppi che operano nel volontariato ambientale, come Second Hand, Retake e Avanzi popolo: avranno il compito di supportare l’organizzazione nella cura dei luoghi, indirizzando gli utenti verso comportamenti rispettosi dell’ambiente, presidiando le postazioni per la raccolta differenziata installate nel parco e lo stand dedicato alla sostenibilità e gestendo il recupero e la distribuzione di alimenti a fine manifestazione.

Presenzieranno alla manifestazione, infine, i volontari della cooperativa sociale Bari zero barriere per assistere le persone con disabilità e i loro accompagnatori. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Vasco Rossi a Bari, previsti turni...

Il capoluogo pugliese si prepara ad ospitare Vasco Rossi per quattro...
- 24 Giugno 2024

Thailandia, ok alle nozze gay: è...

La Thailandia è diventata il primo paese del sud-est asiatico a...
- 24 Giugno 2024

Medimex, la musica internazionale torna a...

Ancora una volta Taranto epicentro della musica internazionale con un’edizione eccezionale...
- 24 Giugno 2024

Poca acqua per i campi, trattori...

Gli agricoltori pugliesi protestano per la carenza di acqua. Decine di...
- 24 Giugno 2024