lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

La giunta regionale ha approvato l’atto di indirizzo per il reperimento delle risorse atte al finanziamento delle opere che confluiranno nella Perizia di Variante per il completamento della Fase 1 dell’intervento “Bretella ferroviaria del Sud – Est barese”, grande progetto strategico gestito da Ferrovie del Sud Est.

Nello specifico si tratta dei lavori relativi al “Raddoppio del binario della tratta Bari Mungivacca-Noicattaro, dal km 4+450 al km 15+110, incluso l’interramento della linea e delle stazioni di Triggiano e Capurso tra il km 6+945 e il km 10+920 lungo l’attuale sede”, già in avanzato stato di realizzazione, finanziati con risorse POC Puglia 2007-2013 per Euro 102.244.277,61 e con risorse Patto per la Puglia per Euro 10.000.000,00.

Ferrovie del Sud Est ha comunicato alla Regione Puglia il maggior fabbisogno di risorse per una Perizia di Variante su tale intervento, stimata tra gli 11 e i 13,5 milioni di euro ma ancora in corso di perfezionamento tecnico ed economico. Oggi la giunta ha dato mandato alla Sezione Infrastrutture per la Mobilità di compiere le attività tecnico-istruttorie quando la Perizia di Variante verrà trasmessa formalmente agli uffici, al fine di individuarne l’esatto importo necessario e di espletare una ricognizione sulle risorse disponibili a garantire la copertura finanziaria.

“Completare questi interventi consentirebbe l’espletamento del servizio ferroviario sulle tratte interessate in condizioni di assoluta sicurezza – spiega l’assessore regionale ai Trasporti, Anita Maurodinoia – e la riduzione degli ostacoli anche al traffico su gomma, poiché si potrà procedere con la rimozione delle interferenze tra viabilità stradale e ferroviaria attraverso la soppressione di alcuni passaggi a livello. In questo modo l’offerta di trasporto pubblico vedrà incrementata la sicurezza e la regolarità del servizio ferroviario”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui