SABATO, 18 MAGGIO 2024
73,250 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,250 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Covid, nuovo balzo dei contagi in Italia: +37% in una settimana. “Ma diminuiscono casi gravi”

Pubblicato da: redazione | Mer, 12 Ottobre 2022 - 17:37

Nuovo balzo dei contagi in Italia, è quanto emerso dalla rilevazione effettuata l’11 ottobre negli ospedali sentinella aderenti alla rete di Fiaso. In particolare, in una settimana, il numero dei pazienti è salito del 37%.

L’incremento, di fatto, è in linea (leggermente più lieve) con quello registrato nella settimana precedente (al 39%) ed è relativo ai pazienti con Covid, ovvero arrivati in ospedale per la cura di altre patologie che, nel momento del tampone pre-ricovero, sono risultati positivi al virus. Lieve calo invece per quanto riguarda i pazienti pediatrici, al 38%.

“In tutti i Paesi europei l’onda monterà e dovremo evitare che diventi uno tsunami” – ha commentato il professore Walter Ricciardi per il quale l’inverno sarà “un punto interrogativo”. Il numero di pazienti ricoverati con Covid, rispetto alla prima settimana di ottobre, è aumentato del 64%, mentre l’incremento dei ricoverati per Covid, è del 6%. Aumentano dunque i posti letto nei reparti Covid, ma diminuiscono le terapie intensive.

“A fronte di un significativo aumento dei ricoveri – ha sottolineato il presidente di Fiaso, Giovanni Migliore – registriamo, però, una crescita quasi del tutto a carico di pazienti positivi ma senza sintomi tipici del Covid, che arrivano in ospedale per curare altre malattie. Questo trend, se confermato, vorrebbe dire che ci troviamo di fronte a una endemizzazione del Covid: il virus circola molto, ma incontra le difese immunitarie della stragrande maggioranza della popolazione che ha ricevuto la vaccinazione e i richiami o ha già contratto l’infezione. Questo non deve farci abbassare la guardia perché gli anziani e i fragili rimangono soggetti a rischio e sono proprio loro ad avere complicazioni, ecco perché è necessario ribadire l’invito alla vaccinazione con la quarta dose” – ha concluso.

Foto repertorio

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

In un anno 8mila beni culturali...

Più di 8mila beni culturali restituiti allo Stato, tra cui opere...
- 18 Maggio 2024

Lite sfocia in un accoltellamento nel...

Un uomo di 39 anni intervenuto durante una lite ad Orta...
- 18 Maggio 2024

Bari, al Piccinni uno spettacolo per...

Un appuntamento fuori stagione per ricordare Alessandro Leogrande il giorno del...
- 18 Maggio 2024

Stoccaggio illecito rifiuti, operazione Polizia in...

Vasta operazione della Polizia di Stato sul territorio nazionale per il...
- 18 Maggio 2024