MERCOLEDì, 21 FEBBRAIO 2024
71,139 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,139 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, ok alla demolizione e alla ricostruzione dell’Anna Frank

Il progetto approvato in giunta

Pubblicato da: redazione | Mer, 17 Maggio 2023 - 15:44

La scuola Anna Frank a Poggiofranco sarà demolita e ricostruita. Lo prevede il progetto da oltre 8 milioni di euro approvato in giunta e per il quale sarà bandita la gara da Invitalia. Sulla Anna Frank il Comune aveva  presentato due progetti per concorrere ai fondi Pnrr con bando regionale e nazionale. Per quello regionale l’amministrazione è entrata in graduatoria chiedendo un finanziamento da 6 milioni e 700 mila euro. L’idea iniziale e quella che maggiormente convinceva il Comune era quella di costruire una nuova scuola a cento metri di distanza dall’attuale e nel frattempo lasciare operativa la sede in via Niceforo. Ma il bando del Pnrr accettava progettualità che riguardavano demolizioni e ricostruzioni sullo stesso suolo. E quindi si è optato per la demolizione e la ricostruzione nella stessa sede.

“Dalle perizie e indagini effettuate emerge la vulnerabilità sismica delle strutture esistenti, tuttavia difficilmente adeguabile  in relazione alle caratteristiche prefabbricate della struttura stessa o, comunque, adeguabile solo a fronte di interventi molto impattanti e onerosi, non convenienti dal punto di vista tecnico-economico”, si legge nella delibera di giunta.

Il nuovo edificio sarà costituito da 6 classi di scuola materna al piano terra e 18 classi di scuola elementare al primo piano, una palestra, un auditorium, una mensa e due laboratori. Con spazi esterni caratterizzati dal verde: al livello della strada saranno piantumate siepi e piccole alberature sul perimetro dell’area, mentre al primo e al secondo piano è previsto uno spazio verde all’aperto protetto, dove i bambini potranno svolgere attività ricreative. Gli ambienti saranno isolati grazie all’impiego di pannellature fonoassorbenti e alla insonorizzazione degli impianti. Gli  accessi alle due scuole saranno separati. I lavori dovranno concludersi entro marzo 2026.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Tangenziale per Bari in tilt: incidente...

Non sono ancora note le cause di un incidente stradale che...
- 21 Febbraio 2024

Qualità dell’aria, Milano terz’ultima nel mondo

Milano tra le città più inquinate del mondo. A riportarlo è...
- 21 Febbraio 2024

Meteo, vento e neve: in arrivo...

Il cambiamento delle condizioni atmosferiche che stiamo iniziando a sperimentare adesso...
- 21 Febbraio 2024

Bari, 70mila euro per un box...

A Bari scendono i prezzi dei box (-1,8%) e dei posti...
- 21 Febbraio 2024