SABATO, 20 APRILE 2024
72,598 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
72,598 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Qual è la migliore piattaforma per videoconferenza?

Pubblicato da: C.P. | Lun, 22 Maggio 2023 - 14:06

Al giorno d’oggi, le videoconferenze rappresentano un aspetto particolarmente diffuso e frequente all’interno delle vite lavorative e accademiche di molte persone. Dai tempi della pandemia, infatti, la comodità delle app e delle piattaforme di riferimento hanno avuto modo di radicarsi in maniera molto profonda all’interno del tessuto collettivo e, oggi, le videoconferenze non vengono più utilizzate soltanto per mettersi in contatto tra compagni di classe o amici.

Il mondo del telelavoro, infatti, gode in maniera costante dell’intuitività delle piattaforme per videoconferenze, molto confortevoli e versatili soprattutto quando ci si trova in situazioni particolari in cui si è impossibilitati a vedere i propri cari o raggiungere la scuola o il luogo di lavoro. Insomma, le videoconferenze fungono da veri e propri luoghi di incontro tra persone, offrendo svariate possibilità agli utenti che adoperano le piattaforme di riferimento.

In alcuni casi una videoconferenza prevede anche l’utilizzo di slide che, grazie alla condivisione dello schermo, possono essere mostrate ai partecipanti a una call. Naturalmente per agevolare gli interlocutori nella comprensione delle informazioni è fondamentale curare la qualità delle slide e qualora non si abbia dimestichezza con powerpoint suggeriamo di rivolgersi a chi – vedi l’agenzia di design presentation di Maurizio La Cava – si occupa di presentation design per mestiere in modo da poter contare sul supporto di un team di professionisti. Nelle prossime righe andremo a scoprire tutto ciò che c’è da sapere sulle piattaforme per videoconferenze e scopriremo qual è quella ideale in relazione alle esigenze degli utilizzatori.

Programmi per videoconferenze: tutto ciò che c’è da sapere su quelli più conosciuti e apprezzati

Al giorno d’oggi, il mondo delle piattaforme di videoconferenze pullula di soluzioni differenti, che permettono proprio a chiunque di trovare la soluzione più adeguata alle loro esigenze. Tra quelle più diffuse, troviamo Zoom Meetings, una piattaforma dall’interfaccia semplice ed intuitiva, più adatta all’ambito lavorativo e a quello scolastico, essendo ideale per la creazione di stanze in cui condividere contenuti ed organizzare meeting con altri utenti. Essa vanta la diffusione di un link univoco di invito alle singole conferenze e prevede un iter di iscrizione particolarmente semplice. Utilizzare Zoom è molto semplice, ma attenzione perché il piano gratuito presenta alcune limitazioni.

Andiamo avanti con quello che può essere considerato lo strumento, forse, più famoso per fare chiamate e videochiamate da PC o attraverso l’app dedicata. Skype – di proprietà di Microsoft – presenta numerose feature interessanti, tra cui anche la condivisione immediata di contenuti in chat. Ancora una volta, l’utilizzo e il download di Skype sono particolarmente intuitivi, soprattutto quando si possiede già un account Microsoft e si è avvezzi alle schermate delle piattaforme del Software.

È anche possibile utilizzare una versione online di Skype, anche se di solito si predilige – in questo format – la piattaforma di proprietà di Google, Meet, ideale per le sessioni di studio e gli incontri di lavoro, grazie alla possibilità di schematizzare l’incontro, ordinare gli interventi per alzata di mano e condividere lo schermo con estrema semplicità, oltre a diverse caratteristiche di personalizzazione molto peculiari. Nel biennio di pandemia, poi, ha preso piede Microsoft Teams, una piattaforma ideata appositamente per lavoro e scuola su cui poter sfruttare moltissime feature di settore a titolo completamente gratuito. Per scopi prettamente ludici e di svago, poi, una menzione onorevole va effettuata per Discord.

Qual è la piattaforma migliore? Conclusioni

Alla luce dei presupposti, è possibile evincere con estrema facilità che non esistano – di fatto – piattaforme migliori di altre e che andrebbero provate tutte per scoprire la più adatta alle proprie esigenze. Ciò nonostante, un buon punto di partenza per comprendere quale sia migliore per le proprie necessità è quella di consultarne specifiche singole e limitazioni.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, sempre più furti d’auto e...

Cresce l'allarme insicurezza nel Municipio 5 con cittadini sempre più preoccupati...
- 20 Aprile 2024

Elezioni in Puglia, Sud al Centro:...

Il presidente del Movimento politico "Sud al Centro", GianLucio Smaldone, ha...
- 20 Aprile 2024

Tenta di rubare telefono su un...

Una chiamata al numero di emergenza 112 da parte di un...
- 20 Aprile 2024

Arresti a Bari, D’Attis: “Qui sistema...

"A Bari c'è evidentemente un sistema di potere che è riuscito...
- 19 Aprile 2024