LUNEDì, 22 APRILE 2024
72,668 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
72,668 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

A Bari estate con febbre e bimbi a letto: “Virus e colpi di calore”

Non si placano le malattie dei bambini neanche in estate. La spiegazione del pediatra

Pubblicato da: Samantha Dell'Edera | Mer, 19 Luglio 2023 - 17:25

“Nell’ambulatorio del pediatra se non fosse per il caldo afoso si direbbe che siamo in pieno inverno. Tantissimi i bambini con la febbre”. Così il pediatra barese Antonio Di Mauro commenta la situazione che si sta registrando in questi giorni a Bari e in Puglia. Con tantissimi bambini a letto con febbre alta.  Le cause più frequenti sono sostanzialmente due: le forme virali, specie da Adenovirus, e le malattie da calore.

L’adenovirus è un virus ad attività citotossica che colpisce la mucosa respiratoria e – saltuariamente – quella del tratto digerente. Le manifestazioni più comune sono febbre, rino-faringite, congiuntivite, e ingrossamento dei linfonodi pre-auricolari e latero cervicali. Alle volte può andare in diagnosi differenziale con l’infezione da streptococco perché coinvolge le tonsille con  placche. “In questi casi fare un tampone può essere dirimente nella diagnosi – prosegue Di Mauro –  La malattia colpisce prevalentemente il bambino di 3-5 anni, è altamente febbrile e tende a durare fino a 5- 7 giorni. La prognosi è sostanzialmente buona e sono rari i casi che necessitano di ospedalizzazione. Bisogna non farsi prendere dal panico per la febbre e gestire i sintomi del bambino insieme al pediatra curante”.

Le malattie da calore sono quelle dovute all’eccessiva esposizione al sole o a temperature elevate. Sono caratterizzate dall’innalzamento della temperatura associato ad altri sintomi quali mal di testa, cute arrossata e secca, stato confusionale, nausea, crampi e aumento della frequenza respiratoria e cardiaca. Vanno prontamente trattate perché possono rappresentare una emergenza medica con perdita di coscienza e convulsioni.

“Le malattie da calore – conclude il pediatra –  sono prevenibili con qualche accortezza: una su tutte il buono stato di idratazione. Bisogna offrire spesso da bere ai bambini, anche se non hanno sete. Acqua e soluzioni reidratanti orali sono da preferire rispetto alle bibite gassate e zuccherate o ai succhi di frutta. Quanto all’abbigliamento: scegliere abiti larghi, bianchi e di cotone, monostrato ( abbandonate le canotte della salute), cappelli leggeri e coprenti, occhiali da sole. Per quanto riguarda gli orari al sole, meglio evitare le ore più calde della giornata, quelle centrali dalle 11 alle 17, e prediligere in questa fascia luoghi freschi al riparo dal sole”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Rimpasto Giunta Regione Puglia, è fumata...

Decisione rinviata sul rimpasto della giunta Emiliano. La riunione tra il...
- 22 Aprile 2024

Trapianti di polmone e pancreas nel...

L'attività trapiantologica nella Regione Puglia ha fatto segnare negli ultimi tre...
- 22 Aprile 2024

Il Bari 2023/24: una squadra “forte”...

La gara contro il Pisa, avrebbe dovuto rappresentare la partita della...
- 22 Aprile 2024

Bari, addio al proprietario del ristorante...

Giornata di lutto nel mondo della ristorazione barese per la morte...
- 22 Aprile 2024