DOMENICA, 25 FEBBRAIO 2024
71,239 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,239 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

“Sostegno al pane di Sant’Antonio”: aiuti per 30 famiglie baresi

Riceveranno un sostegno per 9 mesi

Pubblicato da: redazione | Mer, 9 Agosto 2023 - 19:27

Il presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti rende noto che, grazie al progetto “Sostegno al Pane di Sant’Antonio” e alla generosità dei Frati minori conventuali di Puglia, 30 famiglie fragili residenti nei quartieri Japigia e Sant’Anna riceveranno un sostegno per 9 mesi: si tratta di un contributo economico diretto, stabilito con criteri equi, da impiegare (e rendicontare) per spese ritenute essenziali e primarie, quali quelle alimentari, mediche-farmaceutiche, o quelle per fitti, mutui, utenze, spese scolastiche e bisogni educativi dei minori.

Ogni anno infatti la Caritas Sant’Antonio da Padova, insieme al Messaggero di Sant’Antonio, presenta ai devoti del Santo e ai tanti benefattori un progetto di carità in favore degli ultimi. Se la crisi si è riversata in modo particolarmente acuto sulle famiglie, il più delle volte con minori a carico e che già vivevano in una condizione di equilibrio precario, essa ha prodotto effetti anche sulle famiglie benestanti, le imprese, le istituzioni e gli esercizi. Nasce di qui il progetto, reso possibile dalla collaborazione dei Frati minori conventuali presenti nelle Giurisdizioni della penisola che, grazie alla presenza capillare dei conventi, sono in grado di raggiungere un gran numero e di individui e famiglie, conoscendo da vicino le realtà e le singole persone e garantendo così il buon esito dell’iniziativa solidale.

Anche i Frati minori conventuali di Puglia partecipano al progetto “Sostegno al Pane di Sant’Antonio”, con un sostegno economico, fino a un massimo di 700euro per 9 mesi, destinato a 30 famiglie in difficoltà dei quartieri Japigia-Sant’Anna attraverso il lavoro di rete e di segreteria messo a disposizione dal Ramo ONLUS San Francesco d’Assisi di Bari, opera socio-educativa e “braccio” caritativo dei frati di Puglia che ha sede presso l’Oasi francescana De Lilla, in Gentile 92

“La nostra gratitudine ai tanti benefattori della Caritas Sant’Antonio e ai frati e collaboratori che rendono questo possibile, si unisce alla soddisfazione e alla gioia perché, così facendo, la carità di chi può donare trova realizzazione in opere concrete e molto varie per le esigenze delle persone più in difficoltà e per le quali i frati, e le chiese locali, si fanno garanti perché gli aiuti siano gestiti e spesi con responsabilità – è il commento del responsabile del Ramo ONLUS San Francesco d’Assisi di Bari -. Ad oggi, per le numerose persone già coinvolte, i fondi messi a disposizione per la nostra realtà locale non permettono di inserire altre persone o nuclei famigliari da poter sostenere”.

“Questo gesto di grande solidarietà da parte dei Frati di Puglia nei confronti delle famiglie in difficoltà residenti nel Municipio I, mi rende particolarmente felice – dichiara Lorenzo Leonetti -. Cercare di offrire l’opportunità di condurre una vita regolare a coloro che con sacrificio portano avanti la propria famiglia rappresenta un gesto importante, da imitare e moltiplicare. I Frati continuano a dimostrare alla nostra società il vero significato delle parole come solidarietà, carità e amore per il prossimo e per questo sento di ringraziarli di cuore, a nome della comunità del Municipio I”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Allerta gialla in Puglia per mareggiate...

Nuova allerta meteo in Puglia. A diramare l'allerta gialla la Protezione...
- 24 Febbraio 2024

Artico sempre più caldo e gli...

Gli orsi polari non riescono a adattarsi al clima più caldo...
- 24 Febbraio 2024

Recensioni false, il dramma del business...

Secondo il report The State of Fake Online Review redatto da...
- 24 Febbraio 2024

In Italia boom colonnine di ricarica,...

Crescita record nel 2023 per le colonnine per la ricarica di...
- 24 Febbraio 2024