SABATO, 18 MAGGIO 2024
73,245 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,245 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, il lungomare di Palese avrà una pista ciclabile: via al cantiere

Avviato oggi il cantiere per la realizzazione del primo tratto, ecco come sarà

Pubblicato da: redazione | Lun, 25 Marzo 2024 - 19:50

Hanno preso il via questa mattina i lavori per la realizzazione del primo tratto della pista ciclabile sul lungomare Lorusso di Palese, nel Municipio 5.  Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Mele e il presidente del Municipio V Vincenzo Brandi si sono recati  in strada Pizzillo, in occasione dell’avvio del cantiere che rientra nel più ampio percorso della ciclovia adriatica nel territorio del Municipio V.

L’intervento riguarda i primi 500 metri dell’itinerario ciclabile compreso tra strada Cola di Cagno e strada Pizzillo. La pista, da eseguirsi in sede propria sul marciapiedi esistente che sarà, dunque, riqualificato e ampliato, sarà complessivamente lunga 2,2 chilometri e collegherà il porto di Palese con strada Cola di Cagno. La pavimentazione scelta per l’itinerario ciclabile sarà realizzata con materiale drenante ed ecocompatibile (del tipo soil sement o calcestruzzo architettonico); il colore individuato per la finitura è il giallo sabbia.

“Con l’allestimento del campo base – ha spiegato Nicola Mele -, sono cominciati oggi i lavori sul lungomare di Palese. L’intervento, per un importo complessivo di 2 milioni di euro finanziato dal PNRR, disegnerà un nuovo volto per il waterfront, riducendo a una la corsia carrabile, realizzando una pista ciclabile bidirezionale a quota marciapiedi che saranno peraltro riqualificati e allargati in alcune zone. Saranno inoltre resi disponibili una cinquantina di posti auto in più e saranno puliti e resi efficienti i tratti della fogna bianca. I lavori partiranno sul tratto di lungomare compreso tra le strade Pizzillo e Cola di Cagno e saranno poi interrotti in concomitanza con il periodo estivo per riprendere a settembre. L’intervento è parte integrante di un progetto più ampio che con una pista ciclopedonale che collegherà la città di Giovinazzo con l’area nord‐ovest della città di Bari, attraverso il waterfront di Santo Spirito già in corso, il collegamento tra i porticcioli tra Santo Spirito e Palese fino alla strada del Baraccone. L’intero progetto, quindi, costituisce un potenziamento non solo della fruibilità e dell’accessibilità dell’intera costa ma anche del collegamento tra due ambiti di pregio, quali la “Baia di Palese” e il porticciolo di Santo Spirito, favorendo il collegamento tra le due entità urbane mediante percorsi di mobilità dolce, aumentando e avvantaggiando le interazioni al fine di facilitare rapporti sociali, economici e interpersonali”.

“Si avvia oggi un intervento importante per il territorio del Municipio V – ha proseguito Vincenzo Brandi – per dare la possibilità a tutti i cittadini di vivere meglio il mare, di passeggiare con i propri figli lungo la costa e godersi quelle che sono le bellezze dei nostri quartieri sul mare. Nei prossimi giorni approfondirò con l’assessore Mele le questioni attinenti alla viabilità al fine di evitare ogni possibile criticità”.

Nel dettaglio la soluzione progettuale prevede la realizzazione di:

· pista ciclabile bidirezionale continua sul lato mare, dall’intersezione del lungomare di Palese con via Vittorio Veneto fino all’intersezione con via Cola di Cagno, realizzata in corsia riservata alla quota del marciapiede per ampliamento e nuova realizzazione dello stesso;

· tratto ciclopedonale alla quota del marciapiede per gli ultimi 112 metri di lunghezza del lungomare, prima dell’intersezione con via Cola di Cagno;

· circolazione promiscua su via Cola di Cagno

· senso unico di marcia per i veicoli sul lungomare, con direzioni differenziate convergenti verso via Nicola dell’Olio e via Cola di Cagno per il deflusso dal lungomare e divergenti da via Vittorio Veneto e strada Pizzillo per l’immissione sul lungomare;

· completamento del marciapiede sul lato monte compatibilmente con le necessità di accesso alle proprietà frontiste.

Al termine di lavori l’intervento garantirà un percorso ciclabile continuo e omogeneo della lunghezza di circa 2,2 km, l’ampliamento delle sezioni pedonali dei marciapiedi sul lato mare, migliorandone la fruibilità da parte degli utenti anche grazie alla piantumazione di nuovi alberi di tamerice per creare zone d’ombra, la realizzazione di un percorso per persone non vedenti di tipo loges continuo per circa 2,2. km (il più esteso di tutto il territorio comunale), l’incremento delle aree di sosta regolamentari dei veicoli, con circa 50 posti auto aggiuntivi e la rivalutazione complessiva del lungomare attraverso la realizzazione delle condizioni affinché cittadini e turisti possano fruire appieno del paesaggio del lungomare e non solo della sua funzione di collegamento tra le aree del quartiere.

Per ridurre l’impatto del cantiere sulla vivibilità della zona, si è stabilito un programma dei lavori tale da garantire la percorribilità del lungomare per l’intera durata dell’intervento anche attraverso l’istituzione del senso unico di marcia alternato temporaneo nei tratti con minore larghezza utile della corsia. Il cantiere non intaccherà gli elementi architettonici caratteristici del lungomare e si concentrerà sull’assetto dei marciapiedi e delle corsie dedicate ai veicoli. L’intervento, i cui lavori si prevedono della durata di 65 settimane, rientra nella più ampia riqualificazione del lungomare di Palese e Santo Spirito ed è funzionale al collegamento dei due quartieri a nord della città con San Girolamo e Giovinazzo. Il completamento della ciclovia adriatica nel territorio del Municipio V è finanziato con fondi PNRR M5 C2 – investimento 4.2.1 – rafforzamento della mobilità ciclistica, per circa 2 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Caccia alla casa a Bari, quasi...

La domanda nelle grandi città a gennaio 2024 appare oggi concentrata...
- 18 Maggio 2024

Italia terza al mondo per vittime...

Con il 68% delle aziende vittime di ransomware, l'Italia è il...
- 18 Maggio 2024

Spettacoli circensi a Bari, Molfetta e...

Due nuovi debutti nazionali di produzioni di teatro ragazzi si accompagnano...
- 17 Maggio 2024

Pitbull azzanna 15enne e bimba di...

Un pitbull ha azzannato una ragazza di 15 anni prima e...
- 17 Maggio 2024