Cabtutela.it
acipocket.it

Le tartarughe terrestri sono animali vegetariani. Il loro apparato digerente si è specializzato nella fermentazione della fibra a livello del colon per ottenere energia sotto forma di acidi grassi a catena corta. La loro dieta necessita di elevati livelli di fibra (18-28%) moderati livelli di proteine e pochi grassi. Ciò che risulta più importante è un rapporto calcio -fosforo elevato, pari a 2:1 o anche di più, e per questo è necessario offrire loro una dieta a base di piante ad alto contenuto di calcio come tarassaco, erba medica, rucola, malva, cicoria e radicchio. La lattuga risulta al contrario povera di calcio.\r\n\r\nLa frutta va offerta in quantità limitata in quanto può fermentare troppo nell’intestino e provocare disturbi. Sono assolutamente vietati cibi come carne, pasta o pane, inadatti all’intestino di questi animali.  Alcune specie di tartarughe come G.carbonaria e G.denticulata, richiedono una maggiore quota di frutta nella loro dieta e ogni tanto proteine animali. Esistono in commercio alcuni mangimi che non devono costituire la parte preponderante della dieta, ma solo un integrazione.\r\n\r\nRicordiamoci di esporre i nostri animali alla luce solare o ai raggi UVB di lampade artificiali, fonti indispensabili alla formazione della vitamina D che permette poi l’assorbimento del calcio a livello intestinale.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui