Cabtutela.it
acipocket.it

Giù il muro dell’ex caserma Rossani dal lato di via De Bellis.  L’idea di aprire visivamente il futuro parco è stata proposta dall’amministrazione, che ha recepito alcune indicazioni emerse durante il percorso partecipativo Ri-Accordi Urbani.\r\n\r\nCon questa operazione, che ha avuto il via libera della Sovrintendenza, si consentirà la riqualificazione della strada che diventerà un percorso pedonale, con accesso alle auto solo per i garage e per il carico e scarico dei commercianti.  Il nuovo parco sarà anche accessibile da corso Benedetto Croce e via Giulio Petroni. L’obiettivo finale sarà renderlo aperto e visibile ai cittadini: al suo interno saranno realizzati ampi spazi verdi, viali e percorsi ciclopedonali, skatepark, un campo polifunzionale, aree ludiche attrezzate, orti urbani ed aree per cani, così come condiviso con la cittadinanza.\r\n\r\nOggi sono cominciati i lavori e il sindaco Antonio Decaro ha effettuato un sopralluogo. “Con questo intervento l’ex caserma Rossani – ha spiegato Decaro in un video pubblicato su Facebook – torna ad essere un luogo aperto, di tutti e il primo edificio che inauguriamo è proprio la casa dei cittadini, l’Urban Center che sarà pronto per l’estate. Nelle prossime settimane approveremo il progetto del grande parco urbano e aggiudichiamo i lavori per il polo bibliotecario. Proprio come stiamo facendo oggi, per noi è fondamentale permettere ai cittadini di vivere e prendere confidenza con questo luogo e per questo motivo, per la stagione estiva, contiamo anche di poter aprire al pubblico un piccolo spazio verde con accesso diretto da via Gargasole. Da oggi possiamo dire che stiamo cominciando a restituire alla città un pezzo della sua storia – conclude –  che presto si trasformerà nel suo futuro”.\r\n\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui