Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Un blitz della polizia nel porto di Bari ha portato all’arresto di 15 persone di nazionalità irachena, iraniana e siriana, l’operazione rientra nell’ambito di una delicata inchiesta condotta dalla Digos e dall’intelligence, coordinata dalla Dda, su terrorismo e immigrazione clandestina. Sono state sequestrate anche numerose carte d’identità false, oltre 500 documenti che risultano essere stati rubati in bianco dal Comune di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno.

\r\n

Gli arresti sono scattati il 24 agosto, la polizia – dopo aver svolto delle accurate verifiche sui nominativi presenti nelle liste passeggeri ritenuti sospetti – ha atteso l’arrivo di un traghetto partito dai porti ellenici di Sami e Igoumenitsa. Circondata la nave, gli agenti hanno controllato ogni passeggero e hanno individuato e sequestrato 28 carte d’identità apparentemente valide per l’espatrio, esibiti da altrettanti cittadini stranieri di origine medio-orientale (iraniani, iracheni e siriani).

\r\n

Gli accertamenti hanno dimostrato la provenienza illecita dei documenti sequestrati, in gran parte risultati appartenenti al blocco delle carte d’identità rubate proprio nell Comune di Nocera Inferiore.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui