Pets, la vita da cani non è mai stata così divertente (Recensione)

Al cinema un'esilarante avventura per le strade di New York, un film adatto a grandi e bambini

1844

Cabtutela.it
acipocket.it

Come reinventarsi dopo il successo di Cattivissimo me e il brand vincente dei Minions? Chris Meledandri della Illumination Pictures dà con la sua nuova produzione, Pets – vita da animali, una possibile risposta, forte di una storia coinvolgente, dialoghi esilaranti, personaggi ben caratterizzati e un’ironia efficace per adulti e bambini. Il teatro messo su da Yarrow Cheney e Chris Renaud è assolutamente folle: partendo dalla naturale rivalità tra i due cani Max e Duke  – doppiato nella versione originale da Eric Stonestreet, il Cam di Modern Family – e dalla loro fuga per le strade di New York, i due registi danno vita a un’avventura che coinvolge tutti gli abitanti della superficie e del sottosuolo della Grande Mela.

\r\n\r\n\r\n

Pets Vita Da Animali X
Pets Vita Da Animali
\r\n

Il plot ricorda quello di un grande classico dell’animazione, Toy Story: Max, un Jack Russel terrier perdutamente innamorato della sua padrona si ritrova, un brutto giorno, a dover condividere la cuccia e il cuore di Katie con l’ingombrante Duke. I loro bisticci non tardano a mettere entrambi nei guai e a insegnare loro (e a tutti i piccoli spettatori) che solo con la collaborazione e l’armonia tutti riescono a vivere felici.

\r\n\r\n\r\n

Pets Vita Da Animali Full Trailer
Pets Vita Da Animali
\r\n

Da questo semplice input iniziale gli autori hanno lo spazio per dare vita a un folto gruppo di personaggi, uno più divertente dell’altro. Dalla volpina Gidget, segretamente innamorata di Max, candida e tenace, alla gatta Chloe pigra e cinica, ma anche coraggiosa e altruista, fino al falco Tiberius che mette da parte il suo istinto di predatore in nome delle nuove amicizie. A svolgere la funzione di coro, un esercito di caratteristi a quattro zampe, ognuno a suo modo adorabile, che si divide in due schieramenti: gli animali domestici e gli animali abbandonati, guidati dal coniglietto psicopatico Nervosetto (Snowball). Liberi da moralismi e guidati da una sceneggiatura sfrenata, gli animali di Pets assolvono perfettamente al loro compito regalando novantasette minuti di puro intrattenimento. Con una colonna sonora che strizza più volte l’occhio ai genitori rockettari – che troveranno più di un buon motivo per non pentirsi del pomeriggio trascorso al cinema coi propri figli – Pets è un’avventura rocambolesca, demenziale e una tenera storia di amicizia. Dando voce ai piccoli inquilini a quattro zampe che abitano nelle nostre case, gli autori ci invitano a considerare i personaggi come qualcosa di più di semplici animali domestici: fedeli compagni di vita, eterni bambini, Max & company ci ricordano quanto sia importante, tornati a casa dopo una lunga giornata di lavoro, dedicarci a loro, coccolarli e ricambiare il loro infinito amore.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui