Cabtutela.it

Mancano gli impianti per la gestione di rifiuti a Giovinazzo e Palo del Colle e, di conseguenza, il servizio di raccolta porta a porta è costretto a partire in ritardo. A dare la notizia è Aro Ba 2, che si occupa di gestire il servizio di pulizia stradale e di raccolta rifiuti in alcuni comuni dell’hinterland barese, che sarà quindi costretta – per quanto tempo non si sa ancora – a raccogliere solo quanto viene lasciato nei bidoni della spazzatura.\r\n\r\n”I pochi impianti privati vicini all’area di pertinenza dell’Aro Ba 2 – spiegano dall’azienda – non hanno al momento la possibilità di accogliere i rifiuti prodotti dai comuni suddetti e pertanto l’Ati vincitrice dell’appalto per l’Aro Ba 2 attende di ricevere, dagli organi deputati, indicazioni su come procedere”. Mentre quindi si attendono dall’amministrazione cittadina notizie sul potenziamento degli impianti, continuano gli incontri con la cittadinanza e gli esercenti per spiegare il metodo di raccolta porta a porta dei rifiuti. A Giovinazzo si terrà il prossimo 28 ottobre alle 17.30 nella sala San Felice del Comune, mentre a Palo del Colle sarà il laboratorio urbano Rigenera ad ospitare giovedì 27 ottobre alle 17 un incontro dedicato a negozi e altre utenze non domestiche.\r\n\r\nInsomma ancora problemi per l’Aro Ba 2, dopo che in settimana un cittadino ha postato su Facebook una video denuncia relativa all’area di Modugno. Nelle immagini filmate si vedeva un netturbino che deliberatamente aveva spazzato solo un lato della strada. “Il mio direttore mi ha chiesto di spostarmi da questa zona”, ha spiegato al commerciante che lo filmava.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui