Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

“Il prossimo avversario? Sarà il Pisa di Gattuso. Ho avuto l’ex azzurro come tecnico per sei mesi a Palermo in un gruppo fortissimo che però non faceva risultati. C’era anche Dybala e già si capiva dove sarebbe arrivato. Le sue qualità? Preparava molto bene le gare, trasferendo grandi motivazioni ai giocatori”: così il difensore del Bari Fabio Daprelà, goleador contro la Salernitana, ha descritto il calcio di Gattuso, allenatore del Pisa, prossimo rivale dei pugliesi.\r\n\r\nVoglia di segnare ancora\r\n\r\n”Sono contento del gol alla Salernitana. Era importante vincere e portare a casa una vittoria. A Brescia avevo segnato cinque o sei gol. Spero di segnarne altri anche qui”.\r\n\r\nLa ricerca del riscatto a Bari dopo un periodo grigio\r\n\r\n”Sto provando a rimettermi in gioco dopo l’esperienza di Palermo, dove il terzo anno è stato molto difficile. A me spetta dare il cento per cento in allenamento. Con Colantuono stiamo rendendo meglio. Cosa è cambiato? Il nuovo allenatore ci ha cambiato la testa, siamo più frizzanti”.\r\n\r\nBari cinico\r\n\r\n”Firmerei per vincere le partite anche giocando male. E’ brutto giocare bene e perdere contano solo i punti. Passo indietro sul piano del gioco con i campani? La Salernitana è una formazione forte. Noi proviamo a giocare la palla”.\r\n\r\nSprint finale: il massimo dei punti possibili prima della sosta\r\nIl Bari è atteso dalle gare con Pisa, Avellino, Ascoli e Spal prima della sosta: “Nessuna tabella. Prepariamo partita dopo partita. Ci aspettano sfide importantissime, vogliamo dare il massimo per fare più punti possibile”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui