Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Scatta l’allerta della protezione civile per il lungo ponte dell’Epifania che i baresi trascorreranno con il maltempo.\r\n\r\nSi comincia stanotte. La discesa di aria polare dal Nord-Europa fino al Mediterraneo centro-orientale determinerà venti di burrasca, mareggiate lungo le coste e l’arrivo della prima neve. Inizialmente al di sopra dei 500-800 metri e in progressivo abbassamento fino al livello del mare.\r\n\r\nLe misure di sicurezza del Comune\r\n\r\nIl Comune provvederà domani allo spargimento del sale nelle zone di accesso agli ospedali e , con l’aiuto dei mezzi dell’Amiu e di tre trattori, si occuperà degli svincoli come ad esempio su Loseto, San Paolo e Palese, dei ponti e dei sottovia. Sono state già approvvigionate circa 30 tonnellate di sale.\r\n\r\n \r\n\r\nMezzi Trasporto Allerta Meteo Mezzi Trasporto Allerta Meteo\r\n\r\nSaranno accesi in anticipo (da domani, giovedì 5 dicembre) i termosifoni nelle scuole per evitare che al rientro lunedì gli alunni trovino gli istituti al gelo ed anche per controllare eventuali malfunzionamenti degli impianti.\r\n\r\nGli autobus saranno muniti di catene per evitare l’interruzione del trasporto pubblico. Ci sono altri 60 pullman che circolano a metano e  che non risentirebbero di un eventuale mancato approvvigionamento di gasolio.\r\n\r\n“Chiedo a tutti i cittadini  – dichiara il sindaco Antonio Decaro – di limitare al minimo gli spostamenti con i propri mezzi. Siamo pronti con la salatura delle strade e dei punti maggiormente sensibili, a partire da domani sera. Il maltempo non dovrebbe durare oltre il fine settimana e non dovrebbe quindi creare particolari disagi a tutte le persone che sono invece costrette a spostarsi per lavoro. Stiamo inoltre raccordando gli interventi sulla città di Bari con l’intera Città metropolitana in modo da garantire la viabilità e la sicurezza delle maggiori arterie extraurbane. Per tutte quelle persone che purtroppo vivono per strada abbiamo rafforzato il servizio di monitoraggio per offrire loro un’alternativa al freddo della notte, almeno in vista del calo repentino delle temperature”.\r\n\r\nLe raccomandazioni della Protezione civile\r\n\r\nLa Protezione civile ha diramato una serie di raccomandazioni:\r\n

    \r\n

  • prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
  • \r\n

  • evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) E di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);
  • \r\n

  • non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
  • \r\n

  • prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.
  • \r\n

\r\nIn presenza di nevicate e gelate è buona norma:\r\n• procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);\r\n• avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;\r\n• verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli.\r\n• non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:\r\n• liberare interamente l’auto dalla neve;\r\n• tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;\r\n• mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;\r\n• aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;\r\n• in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;\r\n• prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;\r\n• prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza\r\n\r\nLa solidarietà\r\n\r\nLe strutture comunale del Welfare sono state allertate per attivare le misure previste dal piano operativo aggiuntivo per fronteggiare l’emergenza freddo al fine di garantire il sostegno e l’accoglienza delle persone senza fissa dimora e di quelle in condizioni di estrema fragilità e povertà. Nel caso specifico è stato rafforzato il servizio di monitoraggio per strada degli operatori del Pronto intervento sociale impegnati ad intercettare i bisogni e le istanze di tutte le persone che trascorrono la notte per strada e che potrebbero essere accolte nei dormitori cittadini.\r\n\r\nIntanto è partita la rete di solidarietà per raccogliere coperte e indumenti pesanti per i senzatetto. A promuovere una delle raccolte sul territorio il consigliere comunale Fabio Romito sotto i portici del teatro Piccinni.\r\n\r\nCoperteraccolte\r\n\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui