Nei corridoi e nelle aule fa troppo freddo e gli studenti per protesta disertano in massa le lezioni. È successo all’istituto tecnico-economico Romanazzi, dove già da due giorni gli alunni lamentavano temperature glaciali all’interno della struttura.\r\n\r\n”Solo venti studenti – ha spiegato a Borderline24 la rappresentante d’istituto Alessia Gadaleta – sono entrati oggi a scuola sui circa 600 iscritti, perché è impossibile fare sei ore di lezione in quelle condizioni. Si tratta di un gesto forte per mostrare le condizioni in cui attualmente ci troviamo, ma riprenderemo a frequentare le lezioni domani come abbiamo fatto assiduamente negli scorsi giorni”.\r\n\r\nNon sono previsti quindi nuovi disagi per la giornata di domani, quando i ragazzi si presenteranno con la giustifica firmata dai genitori. Conscio della situazione anche il preside dell’istituto, Giacomo Mondelli: “Le temperature sono basse – ha spiegato – soprattutto nei corridoi, in palestra e nelle aule del secondo piano. Il riscaldamento era stato attivato prima delle vacanze, ma non è bastato, visto che ci troviamo in un prefabbricato con grossa dispersione di calore”. Il dirigente è comunque ottimista per il futuro: “Già a fine giornata si stava meglio, sono sicuro che nei prossimi giorni ci saranno condizioni accettabili per fare lezione”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here